Neonati, l’importanza del contatto con la mamma

Scritto da
contatto mamma figlio canguro terapia

Il contatto pelle a pelle fin dalla nascita è un vero e proprio toccasana per i bambini, specialmente per quelli nati prematuri. A rivelarlo è un recente studio condotto dalla Kangaroo Foundation di Bogotá secondo il quale questa pratica chiamata canguro-terapia o marsupio-terapia sarebbe in grado di migliorare lo stato di salute generale del piccolo, offrirgli una marcia in più dal punto di vista intellettivo e renderlo meno aggressivo, impulsivo e iperattivo.

Mamme e neonati: gli effetti duraturi della canguro-terapia

Secondo lo studio colombiano, pubblicato sulla rivista Pediatrics, gli effetti del contatto pelle a pelle con la mamma e il papà sarebbero duraturi, tanto da poter essere osservati fino a 20 anni dopo. Mica male, no?

Tra gli effetti benefici di questa terapia rientrano inoltre un tasso di allattamento più alto rispetto alla media, un minor numero di infezioni gravi con ricovero ospedaliero e circa il 60% in meno di probabilità di morire durante l’infanzia rispetto ai piccoli che non hanno ricevuto questo tipo di terapia e per i quali è stato invece fatto ricorso all’incubatrice.

Alla luce di quanto emerso dallo studio, rinunciare alla canguro-terapia sarebbe folle, quindi non fatelo!

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino · Notizie dal mondo

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *