Il latte materno contro i superbatteri resistenti agli antibiotici

Scritto da
latte materno contro superbatteri

Il latte materno sappiamo essere un alimento importantissimo nell’alimentazione dei neonati. Ma voi sapevate che riesce anche a combattere attivamente e a neutralizzare i superbatteri, ovvero quelli che resistono senza problemi agli antibiotici tradizionali.

Il latte materno e i superbatteri

L’importanza del latte materno oramai è stata più volte comprovata da un gran numero di studi scientifici particolarmente accurati. Recentemente si è scoperto anche che questo prezioso alimento è una vera e propria arma per combattere tutti quei batteri che non vengono più sconfitti dagli antibiotici attualmente reperibili sul mercato.

Secondi i ricercatori statunitensi che hanno condotto un approfondito studio in merito, sarebbe la perfetta combinazione di zuccheri, grassi e proteine ad avere questo potere battericida. Stando a quanto dichiarato da Sally C.Davies, ogni dieci anni dovrebbero essere immessi in commercio almeno dieci nuovi antibiotici a potenza maggiorata per evitare a dir poco una catastrofe sanitaria. L’antibiotico-resistenza è un problema che esiste e che con il passare degli anni avrà gravi conseguenze sulla salute di tutti.

Perché il latte materno combatte i superbatteri?

Durante lo studio scientifico gli studiosi hanno osservato il comportamento dello Streptococco B: un batterio comune, abitualmente presente nella flora intestinale e nella mucosa genitale femminile. Il batterio può essere trasmesso al nascituro mediante il parto ed è in grado di causare infezioni particolarmente gravi come la meningite.

L’ipotesi di partenza è che il latte materno potesse rendere immuni a questo batterio i neonati mediante la forte azione antibatterica degli oligosaccaridi che contiene. Per dimostrare ciò gli studiosi hanno prelevato oligosaccaridi da cinque diversi campioni di latte materno e li hanno iniettati in colture di Streptococco B. I risultati ottenuti sono andati nella direzione sperata: in un caso gli oligosaccaridi infatti hanno annientato completamente i batteri mentre negli altri tre l’attività antibatterica è stata un po’ più tenue.

Lo studio in questione ancora non si è concluso e attualmente un’altra equipe medica sta studiando il comportamento degli zuccheri presenti nel latte materno se messi a contatto diretto con i batteri da debellare. I primi risultati ottenuti da questo secondo step sembrerebbero confermare che l’azione dei carboidrati possa essere sfruttata per debellare i superbatteri resistenti agli antibiotici. 

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Allattamento

Commenti

  • Hanno scoperto lacqua calda

    Miki Benedetti Pivac Miki Benedetti Pivac 9 ottobre 2017 11:15 Rispondi
  • Ora le mamme da biberon diranno che anche i loro figli stanno bene e che si sentono offese. Informarsi prima no?

    Lucia Merra Lucia Merra 9 ottobre 2017 11:53 Rispondi
    • Ma che cavolo di affermazione è questa…. Si sa che il latte materno è migliore… Io ho cresciuto due bambini con il biberon e sono cresciuti benissimo…. Se una nn ne ha latte….è una colpa?

      Piera D Piera D'amato 9 ottobre 2017 12:47 Rispondi
    • E per grazia di dio e`vero!!! Zii cugini io mia figlia ecc cresciuti a latte artificiale mai ammalati!! P.s mai sentita offesa per questi post ! 🙂

      Sara Crescioli Sara Crescioli 9 ottobre 2017 12:49 Rispondi
    • Mia figlia nata di 770 gr è cresciuta con latte artificiale perché io non avevo latte…. neppure un raffreddore ha preso!

      Roberta Brugnara Roberta Brugnara 9 ottobre 2017 13:40 Rispondi
  • Infatti e una cosa ke si e sempre saputo che il latte materno e la migliore medicina per combattere tutto…fortunato chi c’è la…

    Carmela Santoro Carmela Santoro 9 ottobre 2017 13:07 Rispondi
  • Ho allattato x più di 2 anni senza aggiunta e mio figlio e stato sempre male poverino .. quindi ..

    Sabina Fiandrini Sabina Fiandrini 9 ottobre 2017 13:40 Rispondi
  • Io non credo che le donne che hanno dato il biberon come ho fatto io con il primo bambino si offendono Se questa è stata l’unica alternativa mio figlio fu Ricoverato in terapia intensiva con il secondo bambino invece sto facendo l’allattamento al seno e sapete che cos’è Che offende forse alla maggior parte delle mamme che nel 50% dei casi sono loro che hanno rinunciato all’allattamento e si nascondono dietro la scusa il latte andato via all’improvviso il latte ce n’era poco non è vero A tutto c’è un rimedio basta volerlo E sacrificarsi perché l’allattamento al seno e sacrificio il biberon è una soluzione molto più semplice e sbrigativa poi che crescono bene con entrambi lo posso tranquillamente dire ho due bimbi che sono stanno bene tutti e due il primo come ho già scritto ricevuto il biberon nel secondo Lo sto ancora allattando al seno

    MenaeSaverio Derosasica MenaeSaverio Derosasica 9 ottobre 2017 14:14 Rispondi
  • Si può allattare per tutta la vita??????

    Francesca Maniscalchi Francesca Maniscalchi 9 ottobre 2017 15:04 Rispondi
  • Questi post , a mio avviso , ci mettono sempre contro l’una con l’altra . Io ho allattato al seno ed ancora ( a 16 mesi ) le do il.latte . Mia figlia non ha mai avuto un raffreddore , fino ad ora , ciò , però , non vuol dire che il latte materno sia una cura preventiva . Questo è semplicemente la mia testimonianza . Non vado contro a nessun mamma , anche perché siamo tutte mamme allo stesso modo : Poccia o Biberon

    Luana Gentile Luana Gentile 9 ottobre 2017 15:46 Rispondi
  • Nn dipende dal latte ma dai bambini. La mia prima bimba mai ammalata la seconda ha 6 mesi beve solo al seno e SN già tre volte che faccio l antibiotico

    Nicola Luisa Nicola Luisa 9 ottobre 2017 15:57 Rispondi
  • Che ridicolagine e non dico altro

    Tiziana Brighina Tiziana Brighina 10 ottobre 2017 0:43 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *