Concepire a dicembre conviene: ecco perchè

Scritto da

Avete mai pensato, in un determinato periodo dell’anno, di notare un affollamento tra i compleanni dei vostri cari, amici o conoscenti? Ci sono mesi più gettonati per l’inizio di una gravidanza? Pare che che convenga concepire a dicembre. Un ricerca abbastanza recente si è divertita ad investigare quale fosse il giorno di nascita più comune tra la popolazione e di conseguenza ha scoperto che il 16 settembre è la data di compleanno più diffusa.

Vi siete mai chieste come mai i genitori di mezzo mondo hanno deciso di scegliere proprio dicembre per mettere in cantiere una nuova vita?

In realtà i vantaggi di concepire nel mese di dicembre sono tanti! Scopriamone alcuni!

  1. Baciata dal sole. Sfoggiare il pancione in riva al mare, significa godere dei benefici dei raggi del sole sul corpo. Non solo un boom di energia e positività: la luminosità e il sole della stagione estiva (preso sempre con precauzione) favoriscono l’assorbimento di vitamina D, fondamentale per il corretto sviluppo del feto.
  2. Il momento giusto per dedicarsi all’amore. Diciamoci la verità: ritagliarsi il giusto tempo per amarsi durante i mesi lavorativi è spesso un’impresa. Il consiglio? Sfruttate le vacanze natalizie e quella voglia di rimanere al caldo sotto il piumone per ricreare la complicità con il partner. Qualche giorno di vacanza, inoltre, favorirà il rilassamento e la distensione del corpo che potrebbe rivelarsi più predisposto a concepire.
  3. Un pancione fashion. Molte mamme alle prese con il corpo che cambia si trovano in difficoltà ad affrontare la gestione delle stagioni e dell’abbigliamento. Chi partorisce in primavera, ad esempio, rischia di trascorrere i lunghi mesi invernali infagottata in cappotti over-size, costosi, sicuramente non femminili e fastidiosi da indossare. Chi concepisce a dicembre, invece, trascorrerà la stagione fredda entrando agilmente nei soliti panni, per poi coprire il pancione esplosivo con qualche leggero vestitino fresco in estate.
Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Concepimento

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *