Le coliche dei neonati? Non esistono!

Scritto da

Avete letto bene care mamme: secondo il pediatra Paolo Sarti, le coliche gassose del neonato non esisterebbero. Ora vi spieghiamo il suo punto di vista.

Le coliche gassose del neonato

Sono tanti i neonati che all’improvviso iniziano a contorcersi e a piangere disperatamente. Quando accade così in genere si pensa si tratti di un episodio di coliche gassose ma il pediatra Sarti non è dello stesso parere.

Il medico ha affermato senza termini che le coliche gassose non esistono. A cosa allora sono riconducibili quei pianti improvvisi e disperatissimi?

Secondo il pediatra, il motivo è un pianto fine a se stesso. I neonati piangono non perché sentono il dolore causato dalle coliche ma perché magari hanno freddo, caldo, fame, vogliono solo essere presi in braccio dai genitori o per altri motivi simili.

I movimenti del corpo causano le coliche

Quando il neonato piange non lo fa solo con la voce ma mette in atto una serie di meccanismi che fanno contrarre i muscoli del viso e delle altre parti del corpo. Serra i pugni e ritrae le gambe in maniera quasi automatica.

Per placare il pianto del neonato, afferma Sarti, è importante prima calmare sé stessi e poi rassicurare il bambino prendendolo in braccio, cullandolo, cambiandogli il pannolino o dandogli da mangiare. 

Il dottor Paolo Sarti tiene a precisare che le crisi di pianto sono più frequenti la sera perché proprio in quel momento i genitori sono più stanchi e magari tesi dopo una giornata di fatiche. 

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Commenti

  • Infatti..

    Roberta Chiego Roberta Chiego 9 novembre 2017 18:10 Rispondi
  • E vero

    Luigi Antonella Gallo Luigi Antonella Gallo 9 novembre 2017 18:42 Rispondi
  • I pediatri prescrivono le goccine omeopatiche per alleviare questi momenti. A volte anche Alginor ecc… Chi ha ragione e chi sbaglia? Certo è che i bimbi devono essere presi in braccio e cullati di più in certi momenti!

    Laura Mancini Laura Mancini 9 novembre 2017 19:32 Rispondi
  • Io so che mio figlio aveva un mare d’aria nel pancino e urlava!!!riuscivamo a darli sollievo con il sondino…in un paio di episodi devastanti. “Alginor “
    Ale Nardi ci siamo sognate le coliche?

    Antonella Gatto Antonella Gatto 9 novembre 2017 20:03 Rispondi
    • Il dottore in realtà ipotizza che le coliche siano solo una conseguenza…

      Maternita.it Maternita.it 9 novembre 2017 21:51 Rispondi
    • Se leggete il foglietto illustrativo vi sentite male, ma un paio di volte è stato necessario. Non passava il dolore, non è servito il sondino né mylicon… ce lo ha prescritto il pediatra del pronto soccorso pediatrico.

      Antonella Gatto Antonella Gatto 10 novembre 2017 15:21 Rispondi
  • Non so se le coliche esistono o meno ma so che le mie notti sono cambiate quando io ho trovato il modo per riposare e riprendermi dai due mesi di notti in bianco, pianti tutta la notte passati con una mamma più riposata si!

    Concetta Riccio Concetta Riccio 9 novembre 2017 20:06 Rispondi
  • Io. Sinceramente sono stata sempre convinta che non piangono per le cosidette coliche ….. Sicuramente i bimbi nella pancia della mamma stanno strette belle raccolte e poi una volta nati sentono la necessità di sentirsi venuti stretti stretti stretti perché se uno li stringe forte a sé smettono di piangere una cosa f certa che i figli ti cambiano. La vita da piccoli perché sono piccoli e da grandi perché non ascoltano mai i consigli dei genitori e si mettono sempre nei casini

    Giovanna Morabito Giovanna Morabito 9 novembre 2017 20:15 Rispondi
  • Ma per favore….

    Mariarosa Milivinti Mariarosa Milivinti 9 novembre 2017 21:22 Rispondi
  • Verissimo!!!l aria nella pancia e colpa nostra se ce l hanno se allattati al seno ciuccio o bibe poco cambia…la suzione se fatta bene nn hanno mal di pancia!!!!

    Simona Desy Enea Criaco Simona Desy Enea Criaco 9 novembre 2017 21:32 Rispondi
    • ciao Simona, in realtà il pediatra ipotizza un’altra teoria, hai provato a leggere l’articolo?

      Maternita.it Maternita.it 9 novembre 2017 21:51 Rispondi
    • Sono d’accordissimo con il pediatra!!!!però ce anche il mal di pancia…sono mamma di due bimbi una di 6 Desiree ed uno di quasi un anno ENEA che ancora allatto…però e chiaro che il pianto forte nn è mal di pancia xke il mio x dire quando fa aria nn piange nn urla…urla ora ahaha x i denti …

      Simona Desy Enea Criaco Simona Desy Enea Criaco 9 novembre 2017 21:59 Rispondi
  • D’accordo con il pediatra.
    L’ho sempre pensato
    Sicuramente esistono ma non X tutti i bambini e i pianti non sono riconducibili sempre alle coliche
    Io dopo svariati tentativi di placare i pianti delle 18 ho trovato utile mettere il bimbo in fascia e fare una bella passeggiata e ci rilassavamo entrambi

    Rachele Rachele Rachele Rachele 9 novembre 2017 22:05 Rispondi
  • Quindi mio figlio che rutta e da lì smette di piangere . . ,finge! Già! Succede la sera mio caro pediatra solo perché ciuciano nel sonno e non stai lì a svegliarli per far fare movimenti o altro che potrebbero favorire l’aggregarsi dell’aria per poi essere ruttata! Mio caro pediatra resta nei tuoi libri e lascia fare a noi mamme piuttosto che uscirtene con queste teorie! Le coliche esistono! Sono pancini che crescono e si formano, fattene una ragione!

    Beatrice Portinari Beatrice Portinari 9 novembre 2017 22:07 Rispondi
    • ciao Beatrice, se hai letto l’articolo puoi capire cosa intende

      Maternita.it Maternita.it 10 novembre 2017 10:24 Rispondi
  • Verissimo!!!
    Ho tre bimbi e ho imparato a fare la mamma nel tempo e con l’esperienza!! Ora sono più consapevole e questo mi.aiuta a comunicare meglio con la piccola. Verissimo anche il discorso della tensione e della stanchezza…in.quei casi la crosso a mio marito e quando mi sono ripresa sono pronta per ripartire.

    Alessandra Kass Forza Alessandra Kass Forza 9 novembre 2017 22:30 Rispondi
  • Con tutto il rispetto per questo pediatra che non ho mai sentito (di cui nn si cita lo studio scientifico che comproverebbe il tutto)…io credo sia una baggianata.mio figlio si contorceva da morire ed era,tralaltro,un bambino che stava in braccio sempre,dunque nn era di certo un pianto adducibile ad un”capriccio”,ma per favooore!a dimostrazione di cio il fatto che,”guarda caso,si placava solo con alginor

    Ga Dan Ga Dan 10 novembre 2017 4:46 Rispondi
    • ciao, se avessi cercato il nome del pediatra online, avresti scoperto chi è: infatti è un pediatra molto conosciuto. Invitiamo quindi le nostre lettrici di non lasciare commenti “di getto”, ma riflettere sulle parole. Questa è una pagina pubblica, e i commenti , che tra l’altro mettono in dubbio la validità della laurea del dottore (non credo tu sia medico, vero?), possono essere letti da tutti

      Maternita.it Maternita.it 10 novembre 2017 10:29 Rispondi
    • Secondo me ci sono casi in cui c’è ancora un’immaturità dell’apparato gastrointestinale e le coliche sono reali, molti altri, invece, in cui il pianto del bambino ha altri significati e troppo spesso si è abusato delle colichette come spiegazione, per non guardare altro.

      Stella Mattioli Stella Mattioli 10 novembre 2017 10:30 Rispondi
    • Io non sono un medico ma un legale ed,esprimendo il mio mero punto di vista ,non sto facendo altro che esercitare il mio diritto di opinione su una circostanza vissuta da me in quanto genitore.é proibito commentare sulla vs pagina o é proibito esprimere pareri contrari alle teorie da voi riportate e dunque bisogna prendere tutto come degli assiomi?se cio fosse da prendere come assioma allora si”offenderebbe”la categoria di pediatri che,invece, non la pensa come il loro collega.non consento di scrivere che io abbia affermato che il suddetto medico non abbia la laurea,dove lo ha letto?é una SUA illazione e tale rimane ed ho trovato anche del tutto fuori luogo e superfluo l avermi “redarguito”,essendo stata rispettosa ed educata nell esternare,ripeto,un mio parere derivante dalla mia personalissima esperienza.il mio “che non ho mai sentito”(del resto,anche se fossi stata un medico,avrei potuto non conoscerlo no?)é da ascrivere alla mancanza di conoscenza del relativo studio scientifico che comproverebbe le affermazioni di questo pediatra che,non mi pare,voi abbiate riportato o che esista. io credo che chi scrive dovrebbe esser dovizioso di particolari e fonti a supporto di cio che comunica ai lettori e non il contrario per poi esacerbarsi se non si condivide.

      Ga Dan Ga Dan 10 novembre 2017 17:43 Rispondi
    • Ga Dan infatti, non mi pare tu abbia mai messo in dubbio la laurea del dottore, al massimo, hai asserito di non conoscerlo. E, ciò premesso, penso che, proprio perché trattasi di pagina pubblica, ognuno abbia il diritto di esprimere la propria opinione e raccontare la propria esperienza personale anche se divergente da quanto pubblicato!

      Stella Mattioli Stella Mattioli 10 novembre 2017 17:54 Rispondi
    • La propria opinione può venire tranquillamente espressa, non mettendo in dubbio però la veridicità dei nostri articoli e le fonti dal quale vengono prese. Una semplice ricerca avrebbe infatti evitato tutto questo 🙂

      Maternita.it Maternita.it 10 novembre 2017 17:59 Rispondi
    • Allora non mi sono spiegata bene nonostante i fiumi di parole….dove avrei affermato che l articolo fosse non veritiero,mi scusi?una cosa é affermare una cosa del genere ed altra é avere,ripeto e ribadisco,una opinione divergente (per propria esperienza o per quanto riferisca il.proprio pediatra)da cio che scrivete.sic et sempliciter.

      Ga Dan Ga Dan 10 novembre 2017 18:03 Rispondi
    • Forse,per deformazione personale,ritengo che cio che si afferma debba esser sempre dimostrato e supportato da fatti,percio chiedevo dove fosse lo studio scientifico a supporto di questo risultato.non essendoci,allora,PER ME,le coliche esistono eccome!

      Ga Dan Ga Dan 10 novembre 2017 18:05 Rispondi
  • Si sì vallo a dire alle mamme che hanno avuto bimbi urlanti per le coliche

    Serena Cipolletti Serena Cipolletti 10 novembre 2017 8:02 Rispondi
  • È impossibile che tutti i neonati abbiano le coliche sopratutto la sera poi anche quelli allattati con il latte materno che è il miglior alimentimento in assoluto,ho dedotto che piangono molto per stancarsi e riposare di più la notte può capitare la colichetta ma non tutte le sere per mesi…

    Angela Spera Angela Spera 10 novembre 2017 14:44 Rispondi
  • Santissimo alginor

    Katia Valle Katia Valle 12 novembre 2017 22:42 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *