Cantare/ballare nel pancione? (VIDEO)

Scritto da

I bambini assorbono tutto, fin da quando sono dentro la pancia: per istinto materno o per conoscenza scientifica, la cosa già si sapeva. Quel che forse ancora non immaginavamo è che i bebè si divertono a… cantare/ballare nel pancione! Magari sulle note di Bach e dei Queen.

È quanto emerge da una ricerca condotta dagli studiosi dell’Istitut Marques di Barcellona, che attraverso ecografie 4D hanno osservato il modo in cui reagisce il feto se viene sottoposto a stimoli musicali.

L’esperimento ha coinvolto 106 future mamme che si trovavano fra la 14a e la 39a settimana di gravidanza ed è consistito nell’applicare sul pancione, all’esterno, un riproduttore di musica e – in un’altra fase – nell’inserire direttamente in vagina il cosiddetto Baby Pod, uno strumento appositamente pensato per “soffiare” musica in pancia.

I risultati mostrano bebè scatenati e canterini già dalla 16a settimana di gestazione, mentre finora si pensava che gli stimoli sonori venissero captati solo dalla 18a settimana in avanti.

Cosa fa allora il feto, quando nella pancia arrivano note e suoni? È presto detto: si lancia nelle danze e segue la melodia muovendo braccia e gambe! Ma c’è di più, perché anche la bocca si muove, proprio come se il piccolo cercasse di canticchiare la canzone.

In particolare, poggiando le cuffie sul pancione, si sono registrati movimenti nel 45% dei feti, ma i risultati più sorprendenti si hanno con l’uso del Baby Pod: facendo passare la musica per via transvaginale, la percentuale di movimento sale all’87%. Il tutto si spiega con il fatto che per via vaginale lo stimolo sonoro arriva in maniera più diretta e sollecita meglio i circuiti nervosi legati all’udito.

Care mamme, dati alla mano non resta che scegliere il brano giusto per far ballare il vostro piccolo: pronte ad accendere la musica?

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Gravidanza

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *