Alimentazione in gravidanza: i consigli per non ingrassare

Scritto da
consigli per non ingrassare

Adesso devi mangiare per due!” è una delle frasi più ricorrenti che vengono ripetute a una futura mamma, anche se in realtà le cose non stanno proprio in questo modo, anzi! L’eccesso di peso in gravidanza può causare problemi sia alla madre che al bambino, già a partire dalla gestazione.

Vediamo alcuni consigli per non ingrassare durante i 9 mesi.

1 – Consigli per non ingrassare: evitate i cibi troppo grassi e gli zuccheri

Grassi e zuccheri sono i nemici numero uno della forma fisica, perché fanno accumulare velocemente i chili di troppo, oltre ad aumentare il rischio di diabete e problemi al fegato e a provocare dei terribili bruciori di stomaco, specialmente nel terzo trimestre. Esagerare con questi cibi è dannoso, quindi, ma nessuno vi vieta di togliervi, ogni tanto, quella voglia di patatine e gelato!

2 – Consigli per non ingrassare: non vi abbuffate

Contrariamente a quello che continuano a ripetervi, solerti, le persone di un’altra generazione, per fornire al vostro bambino i nutrienti di cui ha bisogno non dovete davvero mangiare per due: bastano solo 200 calorie in più al giorno!

3 – Consigli per non ingrassare: mangiate poco e spesso

Pranzi e cene troppo abbondanti, senza spuntini per spezzare la fame, non vanno bene per niente, specialmente verso la fin della gravidanza, quando nello stomaco resta sempre meno spazio per il cibo. Optate, piuttosto, per una colazione nutriente, un pranzo e una cena bilanciati ma leggeri e almeno due o tre spuntini nel corso della giornata (la frutta è l’ideale per una merenda a metà mattina).

4 – Consigli per non ingrassare: Attenzione al sale!

Il sale è un altro grande nemico della dieta, anche quando non si aspetta un bambino, perché fa salire la pressione arteriosa e aumenta la ritenzione idrica. Quando cucinate, cercate, perciò, di aggiungere qualche spezia per insaporire e di mettere meno sale.

5 – Andateci piano con gli insaccati

I salumi, gli insaccati in special modo, andrebbero ridotti al minimo, perché contengono molto sale. Inoltre, se il test per la Toxoplasmosi avesse dato esito negativo, mangiando salumi potreste contrarla. Con il prosciutto cotto, comunque, andate sul sicuro.

6- Non abbassate la guardia

Tenete il vostro peso sotto controllo, specialmente dopo l’inizio del secondo trimestre, e salite sulla bilancia almeno una volta alla settimana così, se ci fossero dei problemi, potrete parlarne al medico e scegliere la strada migliore per porvi rimedio.

Categorie dell'articolo:
Gravidanza

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *