5 curiosità sulla gravidanza che non conoscevate!

Scritto da
curiosità sulla gravidanza

Care future mamme, siete sicure di conoscere ogni singolo aspetto della gravidanza?

Sapete, ad esempio, da cosa sono determinate le nausee durante la prima fase di gestazione? E avete idea di quale sia l’antenato della moderna ecografia o come si chiami l’inventore del forcipe? Se volete saperne qualcosa in più, di seguito troverete 5 curiosità sulla gravidanza.

Curiosità sulla gravidanza: tu le conoscevi?

1. Prime nausee: benvenuta gravidanza!

Le odiatissime nausee e il conseguente rigetto che caratterizzano i primi mesi di gravidanza, secondo una recente ricerca, sarebbero dovuti a un processo naturale per cui l’organismo materno tutela il feto, eliminando le sostanze tossiche contenute in alcuni alimenti.

curiosità-sulla-gravidanza-nausee

2. L’ecografia di oggi dal sonar di ieri

La moderna ecografia ostetrica, che ha cominciato a diffondersi intorno agli anni ’70, deve la propria origine al sonar (sound navigation and ranging), uno strumento di localizzazione acustico che veniva utilizzato per individuare i sottomarini. Fu il ginecologo scozzese Ian Donald a comprendere che il principio di base utilizzato dai sonar poteva essere utilizzato per osservare il nascituro nel pancione.

curiosità-sulla-gravidanza-prime-ecografie-sonar

3. Il forcipe

Il forcipe, strumento dell’ostetricia per antonomasia, fu inventato dal celebre chirurgo-ostetrico Peter Chamberlen, nel 1572. Oggi il forcipe viene raramente utilizzato, anche se in Francia esso continua ad essere considerato un importante strumento ginecologico, alla stregua di quelli più moderni.

curiosità-sulla-gravidanza-forcipe

4. La prima scuola di ostetricia

La prima scuola di ostetricia venne istituita a Bologna nel ‘700 ad opera del medico chirurgo Giovanni Antonio Galli. Quest’ultimo tra l’altro mise a punto anche la cosiddetta “macchina da parto”, per consentire ai propri studenti di analizzare approfonditamente ogni singola fase dell’espulsione del feto dal ventre materno.

curiosità-sulla-gravidanza-prime-ostetriche

5. Uomini in sala parto: perché?

Fu il ginecologo americano Robert Bradley a volere che i partner delle partorienti assistessero alla nascita del bambino. In questo modo, infatti, come le indagini statistiche del medico avevano messo in rilievo, le donne necessitavano di una quantità inferiore di sedativi e il loro livello di stress risultava diminuito in maniera significativa. Oggi la presenza dei papà in sala parto è oramai una prassi consolidata!

curiosità-sulla-gravidanza-uomini-in-sala-parto

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Curiosità

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *