Bangladesh: partorisce due gemelli ad un mese dal parto del primo figlio

Scritto da
partorisce-due-gemelli-ad-un-mese-dal-parto-del-primo-figlio
info@maternita.it'

Una ventenne del Bangladesh ha dato alla luce un bambino alla fine di febbraio: dopo meno di un mese è dovuta tornare in ospedale per alcuni dolori alla pancia, per scoprire di essere incinta di altri due gemelli. Arifa Sultana, infatti ha scoperto di avere un secondo utero, caso raro, ma non troppo, e che doveva partorire di nuovo.

La storia

Per fortuna questa gravidanza particolare si è conclusa bene, a quanto riporta la BBC, perché sia la mamma che i due gemelli in più sono stati dimessi in perfetta salute. La ragazza, molto povera, infatti non si era potuta permettere l’ecografia prima del primo parto e la condizione non era stata scoperta.

Come in molti casi analoghi, la seconda gravidanza era stata mascherata dalla prima e nessuno aveva potuto accorgersi della condizione. La cosa eccezionale è che ci fossero ben due feti in più, evento piuttosto raro in questa patologia. Spesso infatti il secondo utero non è attivo, e non di rado non ci sono le condizioni per la seconda fecondazione.

L’utero didelfo

Si tratta di una malformazione uterina rara, ma non quanto ci si può immaginare. Il ginecologo Christopher Ng, della GynaeMD Clinic di Singapore, spiega che questo problema si riconosce facilmente con una ecografia e che probabilmente tre ovuli fertili della donna sono stati fecondati insieme, per un caso piuttosto raro.

Abbastanza spesso, infatti, l’utero didelfo si associa a problemi di fertilità. Le statistiche parlano di un’incidenza della malformazione, con casi più o meno gravi, di un caso su 1000 donne nel Regno Unito. In presenza di ecografie o altre indagini può capitare che vengano scoperte, insieme a questa particolare condizione, anche gravidanze nel secondo utero, anche se non ci sono altri sintomi visibili a cose normali. Il fatto eccezionale sta nella presenza di ben tre neonati, di cui due gemelli.

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.