Nausea in gravidanza: cosa c’è da sapere

Scritto da
nausea in gravidanza

La nausea in gravidanza può diventare un problema di non poco conto. Ecco perché bisogna conoscere alcuni aspetti legati ad essa che permetteranno di non vivere questa fase della propria vita come un incubo.

Un dato che potrebbe risollevare le donne in attesa di un bambino che soffrono di nausea è quello che vede 1 donna su 2 patire questo sintomo. Infatti non si tratta di qualcosa di anomalo né preoccupante, bensì di un meccanismo fisiologico nell’organismo di una donna in dolce attesa.

Nausea in gravidanza: quando inizia e quanto dura

La nausea si presenta entro le prime nove settimane della gravidanza. Dopo questo tempo la sensazione di malessere è derivante da altre cause e non viene più ricondotta alla nausea in gravidanza ma ad altri disturbi. Solitamente i fenomeni di malessere mattutino terminano in 15 e 20 settimane in media.

Le cause della nausea in gravidanza

Per quel che riguarda le cause della nausea durante la gravidanza, è bene citare in primis gli sbalzi ormonali. In particolare gli estrogeni e la gonadotropina corionica hanno notevole influenza su questo tipo di disturbo comune a molte donne incinte.

Non tutti sanno però che le donne che aspettano dei gemelli possono maggiormente soffrire di nausea. Dietro a questa cosa c’è una motivazione scientifica: infatti la placenta in questo tipo di gravidanza ha dimensioni notevoli e la sua produzione di gonadotropina corionica aumenta sempre di più.

La nausea è pericolosa per il feto?

Una paura diffusa tra le donne in gravidanza è quella che la sensazione di nausea possa creare disturbi al piccolo o anche essere legata a suoi problemi. Ciò non è vero, a maggior ragione se si pensa che ci sono esperti che parlano di nausea come elemento importante per evitare il pericolo di aborto.

Prevenzione della nausea durante la gravidanza: cosa fare?

Nel momento in cui la nausea inizi a diventare un problema anche nello svolgimento delle attività quotidiane, è utile considerare delle idonee soluzioni. Un efficace aiuto arriva dagli integratori multivitaminici, ovvero dei prodotti che contengono buone concentrazioni di alcune vitamine utili per l’organismo umano.

Quando bisogna fare attenzione alla nausea

Non mancano comunque delle situazioni particolari in cui è bene prestare attenzione alla nausea. Si può parlare, ad esempio, di disidratazione per chi soffre di nausea continua che comporta una perdita di liquidi e sali minerali notevole. Anche la perdita di peso eccessiva va vista come un segnale d’allarme.

Rimedi naturali e non contro la nausea in gravidanza

Chi non vuole usare farmaci, può ricorrere a delle soluzioni naturali efficaci contro la nausea in gravidanza. Ad esempio, lo zenzero è particolarmente utile così come l’acido folico: entrambi sono particolarmente consigliati per le donne in attesa. Oltretutto le donne in gravidanza fanno bene a riposare con costanza in maniera tale da avere le giuste energie per affrontare la gravidanza.

Nei casi in cui la nausea legata alla gravidanza diventi un problema rilevante, si può ricorrere a farmaci su consiglio di un medico. I principi attivi migliori sono la prometazina e metoclopramide che sono sicuri per il bambino.

Categorie dell'articolo:
Disturbi

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.