Il make up pericoloso durante la gravidanza

Scritto da
make up pericoloso gravidanza

Durante la gestazione la futura mamma deve stare attenta non solo a non assumere farmaci, alcolici e sostanze pericolose per il feto, ma anche ad alcuni cosmetici che possono rivelarsi nocivi e pericolosi per l’incolumità del bebè nel pancione. Vediamo quali precauzioni attuare e a cosa rinunciare durante i nove mesi.

Qual è il make up pericoloso da evitare?

Forse non tutte lo sanno, ma anche i normali cosmetici possono rivelarsi nocivi e pericolosi. In alcuni infatti sono contenute sostanze capaci di attraversare la placenta e provocare danni al feto. In linea di massima, almeno durante i nove mesi, sarà preferibile optare per prodotti naturali provvisti di un elenco ingredienti dove sono chiaramente esclusi questi elementi:

  • toluene (contenuto in solvente per unghie, smalto…)
  • formaldeide (contenuta in shampoo, fondotinta…)
  • parabeni (contenuti in dentifricio, crema idratante, detergente intimo…)
  • quanternium15 (contenuto in unguenti, creme, prodotti per capelli…)

Non solo make up pericoloso

È utile sapere che gli elementi dannosi per il feto, si trovano non solo nei più comuni cosmetici utilizzati quotidianamente da tutte noi, ma anche in creme per viso e mani, bagnoschiuma e prodotti per l’igiene e la pulizia non solo personale ma anche della casa. Ovviamente non si può e non si deve rinunciare a tutto, ma con un po’ di attenzione possiamo indirizzarci verso la scelta più giusta e meno pericolosa.

Da bandire le tinte per capelli, che contengono ammoniaca e ossidanti, o da fare direttamente dalla parrucchiera, con prodotti specifici più indicati nella gestazione, creme e maschere per il viso a base di acido retinoico, smalti e solventi.

Pare che i rischi più comuni cui si va incontro esponendo il feto agli agenti chimici presenti in cosmetici e prodotti vari per l’igiene e la pulizia, siano parto pre-termine, nascita di neonato sottopeso o con difetti congeniti.

Il video della settimana

Come per ogni cosa è utile affidarsi al buon senso, evitando di acquistare prodotti di dubbia provenienza o che non riportino nell’etichetta d’acquisto gli ingredienti, e ascoltare le preziose indicazioni del medico o del farmacista, che possono consigliarci prodotti naturali altrettanto validi ed efficaci ma privi di elementi nocivi e dannosi sia per la mamma che per il bebè.

Categorie dell'articolo:
Bellezza e Benessere

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.