La tenera storia di Gisele, bimba prematura adottata dalla sua infermiera

Scritto da
la-tenera-storia-di-gisele-bimba-prematura-adottata-dalla-sua-infermiera

La piccola Gisele, nata di sole 29 settimane da genitori tossicodipendenti e abbandonata in ospedale, rischiava di restare senza una famiglia. Liz Smith, l’infermiera che si è occupata di lei per 5 mesi al Franciscan Children’s hospital, è riuscita ad ottenerne l’affido e 2 anni dopo l’ha definitivamente adottata.

La storia di Gisele

Gisele era nata prematura e con alcune insufficienze, a causa dell’abuso di oppiacei della madre mentre era incinta. I genitori, entrambi tossicodipendenti, abbandonarono la bambina in ospedale e la piccola, dopo una degenza di 5 mesi, non aveva ancora ricevuto nessuna visita.

Il suo destino sembrava essere segnato: la ricerca di una famiglia affidataria, il lungo cammino verso l’adozione e un’infanzia instabile fra istituti e strutture varie. Durante la degenza era però nato un sentimento molto profondo fra la piccola Gisele e Liz Smith, l’infermiera che si occupava di lei, tanto che la donna ha deciso di adottare la bambina.

la-tenera-storia-di-gisele-bimba-prematura-adottata-dalla-sua-infermiera

Fonte: Bored Panda

Dopo oltre un anno di affido, nell’ottobre 2018, Gisele è finalmente stata adottata definitivamente da Liz, prendendo il suo cognome.

la-tenera-storia-di-gisele-bimba-prematura-adottata-dalla-sua-infermiera

Fonte: Bored Panda

La bambina abbandonata e l’infermiera

Liz Smith ha 43 anni ed è senza figli. I trattamenti per la fertilità a cui si è sottoposta non hanno dato risultati e la donna è riluttante all’idea di adottare un bambino. Quando sembra essersi ormai rassegnata a non avere una famiglia tutta sua, Liz, infermiera pediatrica, incontra Gisele.

La bimba è nata prematura e ha diversi problemi di salute. Figlia di genitori tossicodipendenti, la bambina cresce in ospedale nell’indifferenza dei genitori, che in 5 mesi di degenza non si sono mai informati del suo stato di salute.

Liz comincia a prendersi a cuore la sorte della piccola Gisele e a farle visita alla fine di ogni turno di lavoro.

Fra le due nasce un sentimento molto profondo, tanto che Liz, alla fine della degenza della piccola, decide di chiederne l’affidamento e ottiene infine di adottare la piccola. La storia di Gisele si conclude così nel migliore dei mondi, mentre lei e Liz si avventurano verso una vita insieme come madre e figlia.

la-tenera-storia-di-gisele-bimba-prematura-adottata-dalla-sua-infermiera

Fonte: Bored Panda

la-tenera-storia-di-gisele-bimba-prematura-adottata-dalla-sua-infermiera

Fonte: Bored Panda

Condividi il post:
Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.