Infertilità: i test da fare quando il figlio non arriva

Scritto da
infertilita-i-test-da-fare-quando-il-figlio-non-arriva
info@maternita.it'

“Stiamo provando ad avere un figlio ma la gravidanza non arriva”. Per molte la ricerca di un figlio risulta essere più problematico del previsto. Quali sono le cause per la mancata gravidanza e quali i test da effettuare?

La gravidanza non arriva, perchè?

Avere un figlio dovrebbe essere una delle cose più naturali del mondo, ma per molte coppie può rappresentare un vero problema. Spesso la mancata gravidanza può essere dovuta a un’ovulazione irregolare, un problema alle ovaie o all’utero, endometriosi, mentre per l’uomo la causa più comune è l’infertilità.

Quali i test da effettuare?

Se la gravidanza non ha luogo dopo molti tentativi, occorre effettuare test appositi per verificare che i partner siano sani. 

L’ecografia alle ovaie può rilevare se all’interno dell’organo ci sono cisti o altre patologie. 

L‘ecografia tridimensionale può rilevare la presenza di malformazioni fundiche dell’utero che possono così impedire l’innestarsi di una gravidanza.

Isterosalpingografia è un esame che permette di studiare le tube di Falloppio, per capire se queste siano bloccate, impedendo quindi la gravidanza. Questo esame non può però rilevare la presenza di endometriosi o aderenze.

La laparoscopia permette di vedere il reale stato delle tube, se vi siano aderente, cisti, endometriosi.

Un altro esame che si può effettuare è l’isteroscopia, per valutare se vi siano ostruzioni nelle cavità uterine.

Al contempo anche l’uomo può sottoporsi ad analisi specifiche come lo spermiogramma, un test che permette di valutare la qualità dello sperma, oltre a un dosaggio di testosterone per permettere l’analisi del liquido seminale.

Se la qualità dello sperma risulta debole, oggi molte coppie ricorrono alla fecondazione in vitro, ovvero la pratica medica che consiste nel prelevare un campione “forte” per depositarlo nell’ovulo. Da aggiungere che talvolta la mancata gravidanza può dipendere da problemi di natura diversa, non fisiologica. In tal caso, può essere utile pianificare un intervento rieducativo per la coppia con un esperto nelle relazioni di coppia.

Condividi il post:
Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
Alimentazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.