Gravidanza: si può brindare con alcolici l’ultimo dell’anno?

Scritto da
brindisi capodanno gravidanza

In tutto il mondo si saluta l’anno passato accogliendo quello nuovo nelle maniere più diverse. Ma per le mamme in dolce attesa o stanno allattando al seno, è possibile brindare con gli alcolici allo scoccare della mezzanotte? Scopriamolo assieme.

Il brindisi di Capodanno in gravidanza

Le donne in dolce attesa che si apprestano a brindare con una coppa di spumante, seppur piccola, devono sapere che il bambino che hanno in grembo riceverà la stessa quantità di alcol della mamma. In poche parole, chi berrà un po’ di spumante, lo farà bere di conseguenza anche al nascituro, poiché il sangue della mamma è lo stesso che ha in circolo il bambino.

Per una coppa di spumante alle future mamme non succederà nulla di grave, ma il bebè nel pancione potrebbe risentirne, perché il suo organismo ancora non è completamente formato. Le donne in gravidanza non dovrebbero mai bere alcolici. Certo, una coppa per una sera non avrà delle conseguenze importanti sul bambino ma assumere anche piccole quantità di alcool attraverso il sangue dalla mamma non sarà salutare per il feto. Se bere alcolici durante la gestazione è una cosa da evitare, bere superalcolici è proibito nella maniera più assoluta. I superalcolici infatti hanno una concentrazione troppo elevata di alcool e comporterebbero problematiche metaboliche importanti al feto.

Brindare durante l’allattamento al seno

Bere un bicchiere di vino durante l’allattamento al seno è sicuramente meno nocivo per il bambino. L’alcool passa al neonato attraverso il latte materno, ma in concentrazioni irrilevanti rispetto a quelle contenute nel sangue della mamma. Un’alternativa? Allattare prima il bambino e bere un bicchiere di vino solamente dopo. Il tempo che intercorre fra una poppata e l’altra farà smaltire quasi completamente l’alcool in circolo nel sangue della mamma.

Dobbiamo però ricordare che il tempo che impiega l’alcol a scomparire dal sangue della mamma è molto soggettivo. Non dipende solo dalla quantità bevuta ma anche dal peso della mamma stessa, ma in linea di massima si può affermare che per evitare che il bambino possa assumere tramite il latte anche percentuali molto basse di alcool si raccomanda di attendere almeno due ore e mezzo per allattare ogni 10 o 12 grammi di alcool. Questa quantità di alcool equivale a un bicchiere di vino, 330 ml di birra e 30 ml di superalcolico.

Riassumendo, in breve si può dire che le mamme in dolce attesa non possono assolutamente bere, nemmeno per brindare l’inizio di un nuovo anno. Le mamme che allattano sì, possono farlo, purché non esagerino con le quantità. Sono concesse a loro anche due bicchieri di vino o di spumante, se l’allattamento avviene qualche ora dopo. Come accennato prima, la quantità di alcool che finisce nel latte è davvero trascurabile e non può provocare alcunché al neonato.

Categorie dell'articolo:
Alimentazione

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.