Ecco perché i bambini non sono mai stanchi

Scritto da
chiara.gera@algorithmedia.com'

Spesso ci si chiede come sia possibile che i bambini non siano mai stanchi. Anche al termine di una gita, di una giornata impegnativa o, semplicemente, di uno sforzo, i bambini tendono a stancarsi meno rispetto agli adulti. Il segreto della loro instancabilità sta nei muscoli.

I bambini hanno muscoli d’atleta

La differenza principale tra i bambini e gli adulti nell’affrontare le fatiche e gli sforzi fisici sta, proprio, nei muscoli.

Può sembrare strana l’idea che i bambini abbiano dei muscoli più sviluppati o più resistenti rispetto agli adulti. In effetti, i più piccoli hanno molti limiti: basti pensare al fatto che, rispetto ai grandi, devono compiere un maggior numero di passi per ricoprire una determinata distanza, avendo degli arti più piccoli.

Inoltre, la capacità di movimento e di coordinazione propria degli adulti non è ancora ben radicata nei bambini.

Ma allora perché questi non si stancano mai? A questa domanda hanno risposto gli studiosi dell’Università di Clermont che, in collaborazione con l’Università di Perth, hanno scoperto una notizia sensazionale. Il segreto dell’insancabilità sta nel metabolismo aerobico, tipico dei muscoli d’atleta.

Questo metabolismo consente di recuperare le forze in tempi rapidi, in seguito ad una fatica. Poiché gli adulti non posseggono tale metabolismo, che va scemando man man si cresce, i medici consigliano di far praticare sport ai loro figli. Grazie allo sport, infatti, i bambini si abituano al movimento e continueranno a praticarlo da adulti, allontanando così malattie tipiche della sedentarietà come il diabete.

Come funziona il metabolismo aerobico

I muscoli d’atleta, tipici di chi fa sport ad alta intensità, sono capaci di resistere maggiormente alla fatica e a superarla nel minor tempo possibile.

Tale pregio risiede nel metabolismo aerobico, posseduto dagli atleti e dai bambini. Per metabolismo aerobico si intende la capacità del muscolo sotto sforzo di utilizzare l’ossigeno del sangue.

Si differenzia dal metabolismo anaerobico che, invece, produce acido lattico, una sostanza tossica che dà un senso di fatica muscolare.

Lo studio dei ricercatori ha coinvolto bambini ed adulti ed ha dimostrato che i bambini recuperano immediatamente le forze perchè in essi prevale il metabolismo aerobico.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.