Diastasi addominale: cos’è e cosa fare

Scritto da
diastasi addominale post parto

La diastasi dei retti addominali o, semplicemente, diastasi addominale, potrebbe presentarsi dopo il parto a causa delle sollecitazioni che il tessuto connettivo riceve.

Diastasi addominale: definizione e cause

Fondamentalmente, si parla di diastasi addominale quando avviene la separazione dei muscoli retti dell’addome, in conseguenza a un danno della linea alba che, in condizioni normali, li tiene uniti.

In gravidanza questi muscoli si separano per dar spazio al feto di svilupparsi all’interno dell’utero. In questo modo, i tessuti si distendono e, anche a causa dei cambiamenti ormonali, la composizione del collagene si altera. Di conseguenza si modifica anche la linea alba che tiene uniti questi due grandi muscoli.

Le contrazioni o il parto cesareo possono essere a loro volta causa di questo problema.

Come sapere se si soffre di diastasi addominale

Puoi provare a sentirlo tu stessa:

  1. Sdraiati sulla schiena su una superficie rigida con le ginocchia piegate e le piante dei piedi ben poggiate a terra
  2. In questa posizione, porta un braccio dietro la testa e i polpastrelli della mano libera all’altezza dell’ombelico
  3. Solleva la testa come quando fai gli addominali
  4. Tasta con la punta delle dita i lati dei retti addominali
  5. Se tra i muscoli c’è una separazione di più di 2 dita allora potrebbe esserci una diastasi addominale.

Naturalmente, per ogni dubbio o diagnosi accurata è sempre bene rivolgersi al proprio ginecologo o medico. Per la certezza è necessaria una ecografia delle pareti addominali.

Come curare la diastasi addominale

La diastasi addominale è reversibile anche se, nei casi più gravi deve intervenire il chirurgo.

Ma, sempre seguendo il parere del medico, si possono svolgere alcuni esercizi per migliorare la situazione come, ad esempio, addominali con una fascia speciale che aiuti i retti a riavvicinarsi.

Naturalmente vanno evitati gli addominali classici.

Sconfiggere questo problema è importante non solo da un punto di vista estetico, ma anche per la salute in quanto si possono manifestare problemi alla schiena, incontinenza, cattiva digestione, ernie e difficoltà respiratorie.

Categorie dell'articolo:
Post parto

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *