Assorbenti post parto: quali scegliere?

Scritto da
assorbenti post parto

Dopo aver dato alla luce il proprio bambino è inevitabile avere a che fare quotidianamente con importanti perdite di sangue. Le lochiazioni durano per un periodo più o meno lungo ed è necessario ricorrere agli assorbenti post parto, soprattutto all’inizio quando le perdite sono abbondanti. Quali acquistare? Facciamo un po’ di chiarezza in merito sulle loro caratteristiche, sulla forma, sulla qualità e il loro comfort.

Gli assorbenti dopo il parto

Quando si avvicina il giorno della data presunta del parto ci si affretta a preparare la valigia da portare in ospedale con tutto quello che servirà sia per noi che per il nascituro. Fra le cose che meritano particolare attenzione ci sono gli assorbenti da usare dopo il parto, indispensabili sia che si partorisca per via vaginale che mediante cesareo.

Dopo il parto si presenteranno abbondanti perdite di sangue, chiamate in ambito medico lochiazioni. Sono perdite del tutto fisiologiche che consentono all’utero di tornare in condizioni di normalità in tempo breve. Le lochiazioni non sono costituite esclusivamente da sangue ma anche da residui del parto e un buon quantitativo di muco. All’inizio sono molto più abbondanti di un comune ciclo mestruale e i comuni assorbenti non basterebbero a contenerle. Perciò è necessario ricorrere all’uso di assorbenti apposti, formulati per contenere un buon quantitativo di secrezioni.

Come scegliere gli assorbenti post parto

Prima di optare per una tipologia o l’altra di assorbenti post parto è indispensabile verificare di che materiale siano fatti. Meglio optare per quelli con un rivestimento esterno in cotone perché consente alla pelle di traspirare in maniera corretta. La pelle delle parti intime ha già subito un importante stress durante il parto e non può in alcun modo essere irritata ulteriormente soprattutto se sono presenti punti di sutura. In commercio si trovano anche assorbenti con la parte più esterna in cotone addizionata a una percentuale minima di cellulosa. Sono comunque ottimi prodotti ma presentano il vantaggio di avere un costo inferiore rispetto a quelli realizzati interamente in cotone.

Un fattore da tenere sempre presente è la loro grandezza. Scegliete quelli molto grandi da usare nei giorni immediatamente dopo il parto e poi acquistatene di un po’ più piccoli da usare quando le perdite inizieranno a essere meno abbondanti.

Sarebbe opportuno evitare al massimo l’utilizzo degli assorbenti con le ali perché di fatto impediscono la corretta traspirazione della pelle e ostacolano la cicatrizzazione corretta di ferite eventuali. Senza ali però l’assorbente potrebbe spostarsi accidentalmente causando qualche imbarazzante problema. Per evitare il problema è opportuno acquistare biancheria intima adatta come ad esempio le mutandine in rete usa e getta: perfette per mantenere costantemente l’assorbente al suo posto e per far traspirare correttamente l’epidermide.

Categorie dell'articolo:
Post parto

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *