Sono incinta o no? I sintomi che confondono…

Scritto da
gravidanza o ciclo mestruale

Un po’ come Amleto, anche noi donne, prima o poi, dobbiamo affrontare un grosso dilemma esistenziale: sono incinta o non lo sono? 

Quando? Molto spesso, se abbiamo una vita sessuale piuttosto attiva. Neanche quando prendiamo la pillola siamo al riparo da questo dubbio, che ci tormenta fino a quando non vediamo arrivare il ciclo. Prima di quel momento, ci torturiamo inutilmente, perché è troppo presto per fare un test, e facciamo riti voodoo pregando per la gravidanza o per le mestruazioni, a seconda di quello che desideriamo.

Sono incinta o non lo sono?

Questo è il dilemma, e la risposta non è affatto scontata, specialmente durante quel lasso di tempo che va dall’ovulazione ai giorni in cui dovrebbe comparire il ciclo.

Ecco quali sono i sintomi più comuni presenti sia durante il ciclo che durante la gravidanza che possono confonderci e come interpretarli correttamente.

Seni ingrossati e dolenti

Ebbene sì, già qualche giorno dopo l’ovulazione, il seno diventa più gonfio, morbido e sensibile: questo accade sia in presenza di una semplice sindrome premestruale che in gravidanza.

Se si tratta di sindrome premestruale i sintomi scompaiono alla comparsa delle mestruazioni, se, invece, siete incinte, saranno più accentuati (vi sembrerà che le tette vi siano cresciute di colpo) e  persisteranno anche dopo il mancato arrivo del ciclo.

Strane voglie

La voglia incontrollata di cibo è un altro fattore comune sia al ciclo che alla gravidanza. Durante i giorni che precedono il ciclo, infatti, spesso si viene assalite dall’insana voglia di mangiare le peggiori schifezze, non importa se siano dolci o salate.

Quando si è incinte, queste voglie diventano più selettive: si arriva addirittura ad odiare i propri cibi preferiti, mentre le voglie si concentrano su un alimento specifico, piuttosto che su un’intera categoria. Potreste ad esempio, aver voglia di cioccolata e, dopo pochi minuti, ritrovarvi a non poter fare a meno dei sottaceti; in gravidanza, infatti, si ha una predilezione per i sapori forti.

Crampi

Quelli dolorosi, al basso ventre, li conosciamo quasi tutte, penso, perché li sperimentiamo praticamente ogni mese. Quello che forse non sapete è che quegli stessi crampi possono presentarsi anche nelle  prime fasi della gravidanza: possono essere un po’ più accentuati e interessare non solo il basso ventre, ma anche la zona lombare.

Sbalzi d’umore

Ah, questi ormoni! Sono loro i responsabili dei repentini sbalzi d’umore che ci affliggono ad ogni ciclo, tanto da costringerci ad andare in giro con uno “Stai alla larga” scritto in fronte. Proprio a causa degli ormoni, quindi, questi sbalzi possono verificarsi anche durante la gravidanza. Solo  che non si esauriscono in pochi giorni, ma proseguono per almeno una decina di settimane.

Stanchezza 

Nei giorni che precedono il ciclo può capitare di sentirsi più stanche e spossate, ma se vi sentite talmente sfinite da non riuscire a far altro che dormire, allora, forse, potreste aspettare un bambino.

Nausea

Nei giorni che precedono il ciclo… No! Niente nausea, mi dispiace. Se vi sentite costantemente nauseate e non reggete proprio l’odore di certi cibi, forse è il caso di fare un bel test di gravidanza!

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Cerco un bimbo