Sciatalgia in gravidanza: cause e rimedi

Scritto da

La sciatalgia, o sciatica, è uno dei disturbi più comuni che possono colpire le donne in gravidanza. Ben una donna su tre soffre di questo problema, in maniera più o meno forte e prolungata.

Ma di cosa si tratta in effetti e come si combatte?

Il nervo più lungo del corpo umano è quello sciatico: in caso di infiammazione il dolore va dalla parte lombare fino al piede, coinvolgendo tutto quello che incontra sul proprio percorso. A volte il dolore assomiglia alla sensazione di avere la gamba addormentata, altre volte è come una forte puntura sul gluteo, infine, nei casi più gravi, si tratta di una fitta fortissima e paralizzante, che impedisce persino di fare un passo bloccando il movimento.

Durante la gravidanza ci sono due motivi che portano questo nervo ad essere particolarmente vulnerabile: da una parte c’è il peso che aumenta e va a sovraccaricare la schiena, dall’altra il picco di ormoni che caratterizza l’aspettare un bambino. In particolar modo è la relaxina la responsabile dell’infiammazione:  provoca un allentamento della tensione dei nervi per permettere alle pelvi di aprirsi durante il parto. Per questo il dolore della sciatalgia a volte ha inizio dalle prime settimane, quando il peso non è ancora variato.

Cosa fare quindi se la sciatica fa la sua comparsa nel corso della gravidanza?

Dedicarsi all’esercizio fisico: se i muscoli si rilassano troppo si corre il rischio di peggiorare la situazione.

Fare attenzione al peso: questa affermazione è ovvia, ma bisogna pur farla. Più si tiene sotto controllo il peso, minore sarà il rischio di sovraccaricare la schiena e far infiammare il nervo sciatico.

Occhio alla postura: non state sedute troppo a lungo, non accavallate le gambe, dormite con un cuscino per la gravidanza adagiato tra le gambe e infine camminate con le scarpe con tacco di circa 3 centimetri

Se il problema è già sorto, optate per i massaggi giusti: riuscirete così a trovare un po’ di meritato sollievo!

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Disturbi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *