Troppo paracetamolo in gravidanza? Attente ai rischi per il bebè…

Scritto da
paracetamolo gravidanza rischi

Un recente studio scientifico effettuato in Norvegia ha portato l’attenzione sull’abuso di paracetamolo durante la gestazione. Un’assunzione eccessiva di questo farmaco aumenterebbe in maniera significativa il rischio di avere bambini con deficit dell’attenzione e iperattivi.

Abuso di paracetamolo e iperattività nei bambini

Le gestanti che fanno un utilizzo smodato di paracetamolo avrebbero un rischio più elevato di dover crescere poi bambini iperattivi e con importanti deficit dell’attenzione rispetto a chi ha adoperato con parsimonia oppure non ha fatto uso di questo farmaco durante la gravidanza. Lo studio è stato condotto dal dottor Eivind YStrom presso il Norwegian Institute of Public Healt dell’Università di Oslo e i risultati sono stati resi noti mediante l’autorevole rivista Pediatrics.

La ricerca scientifica

I ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da 113mila bambini e i rispettivi genitori. In questo gruppo di bambini, a 2.246 già era stata diagnosticato un problema di iperattività. La metà delle mamme aveva assunto in farmaco in questione durante la gravidanza.

L’uso ripetuto del paracetamolo in un solo trimestre aumenterebbe la possibilità di avere un figlio iperattivo del 7% mentre con l’utilizzo prolungato durante tutto il periodo della gestazione innalza la probabilità fino al 27%. L’uso a breve termine del paracetamolo per un periodo inferiore agli otto giorni non ha alcun effetto sul nascituro.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *