Musica in gravidanza: ad ogni mese il suo brano!

Scritto da
Musica in gravidanza ogni mese un brano

Ve lo siete sentite ripetere spesso: ascoltare musica in gravidanza fa bene!

La può ascoltare direttamente la mamma, o magari attraverso delle cuffie ad hoc potete farla ascoltare al bimbo nel vostro pancione.ma non fa solo bene: la musica crea un contatto speciale che continuerà anche dopo la gravidanza.

Musica in gravidanza: cosa dicono i ricercatori?

Ci sono paesi come la Francia, la Germania e gli Stati Uniti, dove molti ricercatori si dedicano a studiare l’effetto della musica sui bambini che devono ancora nascere. A esempio secondo l’otorinolaringoiatra francese Alfred Tomatis, l’ascolto costante dà sicurezza e favorisce il rilassamento.

Ma cosa dobbiamo ascoltare quando un piccolo tesoro cresce dentro di noi?

Senza dubbio i due compositori che tutti suggeriscono sono Mozart e Vivaldi, e c’è anche un motivo ben preciso: quando i feti li ascoltano diminuisce l’attività scoordinata e la frequenza cardiaca diventa costante. Inoltre grazie alle sue variazioni mai ripetitive , Mozart contribuirebbe a rendere la mente del bambino più sveglia e brillante.

Ad ogni mese di gravidanza la sua musica

Durante il periodo della gravidanza che va dal 1° al 3° mese, si consiglia di ascoltare musica barocca, perché è quella più vicina ai battiti del cuore del bambino. E quindi i già citati Vivaldi, Mozart, ma anche Händel e Schubert.

Durante il periodo della gravidanza che va dal 4° al 6° mese invece può essere il momento adatto per rilassarsi, per cercare la massima tranquillità. In genere questo è un periodo molto positivo, perché da un lato i disturbi dei primi mesi stanno passando, mentre dall’altro non si è ancora troppo appesantite dal peso degli ultimi mesi. In questo periodo potete ascoltare Brahms, Chopin e Dvořák.

E nell’ultimo trimestre dal 7° all’8° mese di gravidanza? Manca poco per abbracciare il vostro piccolo, che diventa sempre più dinamico muovendosi in continuazione. Potete allora ascoltare il tranquillo Bach, ma anche i Valzer di Chopin per passare infine alle composizioni di Čajkovskij o Reger.

Categorie dell'articolo:
Curiosità · Gravidanza

Commenti

Lascia un Commento