Messina: arriva la prima “Culla per la Vita”

Scritto da
Abbandono neonati una culla per la vita

Abbandono di neonati: un fenomeno che non cala

Sarà anche la cosa più bella del mondo, ma non siamo sempre pronte per diventare madri.

E quando la gravidanza è inaspettata, spesso la scelta può essere d’interromperla, o peggio ancora di abbandonare il bambino, prese dal panico.

Un fenomeno, quello dell’abbandono dei neonati per strada o nei cassonetti, che continua a riempire le pagine di cronaca e che è una delle tante testimonianze della situazione di solitudine e di buio in cui molte donne vivono quotidianamente.

In particolare, ma non solo, al Sud Italia.

Una “Culla per la Vita” arriva anche a Messina

Per reagire a questo fenomeno, a Messina, per la precisione presso l’Ospedale Papardo, è stata istituita la prima “Culla per la Vita” della città.

Una vera e propria culla termica, videosorvegliata dal personal sanitario e collegata con il reparto neonatale dell’Istituto, dove le mamme possono lasciare in completo anonimato il loro cucciolo, certe di assicurargli tutte le cure necessarie ed il massimo dell’assistenza.

Una soluzione intelligente e molto utile, che viene incontro alle necessità delle donne in difficoltà, e che salvaguarda l’incolumità dei più piccoli.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino · Ho un bimbo · Notizie dal mondo

Commenti

  • al pensiero di abbandonare mio figlio mi fa sentire vuota e inutile! loro sono la mia vita!

    Annalisa Aquilanti Annalisa Aquilanti 15 giugno 2016 18:34 Rispondi
  • Dopo quello che i medici mi avevano detto che non potevo avere figli partendo dal primario io mi son vista sprofondare adesso sto x avere il quarto sono felice e loro x me sono tutta la mia vita non penserei mai all abbandono perche o sofferto 9 mesi per averli e devo commettere un gesto del genere no nemmeno x sogno io vivo x loro e loro sono tutto x me loro sono la luce di ogni giorno

    Monia Farnia Monia Farnia 16 giugno 2016 9:10 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *