Insegnare ai bambini ad utilizzare le posate

Scritto da
insegnare usare posate

L’uso delle posate e di altri utensili da cucina può rappresentare un pericolo rilevante per un bambino ed è perciò necessario insegnare al piccolo come maneggiare in maniera corretta e sicura ogni strumento. In genere arrivati a 20 mesi di età i bimbi cominciano a sviluppare un certo interesse per tutto quello che li circonda in quanto cominciano a camminare e ad avere una certa dimestichezza dei propri arti. Un accorgimento importante è quello di assicurarsi che il bambino sia perfettamente comodo nel suo seggiolone e che abbia a sua disposizione dei piatti fondi e dai bordi rialzati per facilitare l’uso della forchetta o del cucchiaio. Il bimbo deve poi familiarizzare con l’oggetto tenendolo in mano e sperimentandone i vari usi. Il cucchiaio rappresenta il primo passo e poco per volta si potranno introdurre tutte le altre posate fino al coltello.

Consigli per iniziare a far usare le posate al bambino

Inizialmente bisognerà acquistare delle posate apposite per bambini in modo da insegnargli il loro utilizzo nel massimo della sicurezza: si tratta in genere di articoli realizzati in plastica e dotati di forme speciali e colorate, create in modo tale che il bambino impari giocando.

È importante anche stimolare il piccolo ad apparecchiare la tavola insieme a noi così da associare sin da subito le posate al momento dedicato al pasto. Non solo: è utile anche dotarsi di posate per dare da mangiare agli orsacchiotti o alle bambole, per far comprendere pienamente il motivo del loro utilizzo.

Per il coltello invece, occorre attendere che il bambino abbia imparato ad utilizzare prima la forchetta e il cucchiaio anche se in commercio esistono particolari coltelli realizzati con la punta arrotondata e senza la punta; per utilizzare un coltello in sicurezza occorre attendere i sei anni a seconda dei casi ed è sempre meglio tenere i bimbi sotto controllo e consigliarli durante l’uso.

Un’altra idea è regalare al bimbo i giochi taglia verdure, realizzati in legno e in stile montessoriano, per imparare a utilizzare correttamente il coltello senza il pericolo di tagli.

Quando si deve insegnare una nuova cosa al bambino è indispensabile avere molta pazienza ed amore in quanto recepisce ogni atteggiamento e stato d’animo associato all’attività che si sta svolgendo, è allora essenziale guidarlo con una voce calma e affettuosa od aiutarlo con le mani a portarsi il cibo alla bocca con le posate in modo delicato e sereno. Una volta che avrà acquisito sicurezza e familiarità con queste gestualità, diventerà automatico nel momento dedicato ai pasti, cercare le posate ed usarle per alimentarsi.

Categorie dell'articolo:
Svezzamento

Commenti

  • Domenico Maiullari

    Anna Ninivaggi Anna Ninivaggi 11 gennaio 2018 15:31 Rispondi
  • Cinzia Milani

    Simona Boldrin Simona Boldrin 11 gennaio 2018 15:37 Rispondi
  • Imparano da soli…mia figlia ha 2 anni appena compiuti e già da un anno mangia sola…ogni bimbo/a ha i suoi tempi..

    Damiano Barbara Grandone Damiano Barbara Grandone 11 gennaio 2018 15:40 Rispondi
  • Io le ho proposte a 12mesi..per entrambe le bimbe…

    Jessica Je Je Panza Jessica Je Je Panza 11 gennaio 2018 16:26 Rispondi
  • Io invece o due gemelli di 17 mesi il maschio mangia da solo la femmina se non gli do io rimane morta di fame e in più vuole tutto frullato se no non mette niente in bocca

    Caterina Giustizieri Caterina Giustizieri 11 gennaio 2018 18:11 Rispondi
    • Ma lei va pure al nido e li mi rimane 8 ore senza mangiare xché gli danno a pezzetti e lei non mangia

      Caterina Giustizieri Caterina Giustizieri 11 gennaio 2018 19:45 Rispondi
  • I miei hanno imparato subito, la seconda ha anche un emiparesi ma mai avuto problemi con le posate.

    Sofia Luna Sofia Luna 11 gennaio 2018 19:41 Rispondi
  • 20 mesi e triboliamo. Mangia di tutto ma solo se tritato . Non ha voglia di masticare e anche i biscotti li tiene in bocca fino a che non si disfano. La imbocchiamo perché con le posate ci gioca e basta

    federicadacol@libero.it' Federica 11 febbraio 2018 21:01 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *