Gambe gonfie in gravidanza: qualche piccolo consiglio

Scritto da

Uno dei disturbi più frequenti durante la gravidanza, specialmente degli ultimi due trimestri quando il peso del pancione inizia ad aumentare e durante la stagione estiva quando il caldo diventa fastidioso, è quello delle gambe gonfie.

Gambe e piedi gonfi in gravidanza: perché succede?

Le gambe gonfie e il senso di pesantezza sono molto diffusi tra le donne in dolce attesa, e, neanche a dirlo, è colpa degli ormoni e della trasformazione fisica del corpo. Gli ormoni prodotti durante la gravidanza, infatti, favoriscano la ritenzione idrica, la vasodilatazione e la fragilità capillare, e l’ampliamento dell’utero comprime le vene delle gambe.

A questo, poi, si aggiunge il fattore caldo della stagione estiva, che dilata vene e capillari ostacolando il ritorno venoso al cuore, facilitando la ritenzione dei liquidi e provocando il gonfiore alle gambe.

Gambe gonfie in gravidanza: i rimedi

Dal momento che questo è un fenomeno fisiologico legato al particolare momento della gravidanza e non può essere “curato”, ecco qualche piccolo consiglio per trovare un po’ di sollievo e alleviarne i sintomi.

  1. Bevete molto. E’ la soluzione più facile, ma più efficace. Introducendo liquidi nel corpo (non solo acqua, ma anche succhi di frutta, tè, frullati) si mantiene il sangue fluido e la circolazione attiva.
  2. Bagnatevi le caviglie con acqua fredda. E’ molto utile per trovare un sollievo immediato.
  3. Alzate le gambe. Sia da sedute che da sdraiate, sollevate le gambe su una sedia o mettete un cuscino direttamente sotto il materasso. In questo modo si facilita la circolazione del sangue.
  4. Fate movimento. Non state troppo in una stessa posizione. Dopo un po’ che siete sedute, alzatevi, fate quattro passi e andate su e giù sulle punte dei piedi. Quest’ultimo è un ottimo esercizio per riattivare la risalita del sangue. Anche l’esercizio fisico è assolutamente consigliato. Senza esagerare, praticate il nuoto, la ginnastica dolce o anche solo una benefica passeggiata nel parco. Manterrete attivo il circolo venoso e linfatico e sentirete subito sollievo.
Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Disturbi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *