4 mosse per eliminare lo stress materno

Scritto da
stress materno via in 4 mosse

Mamme multitasking: attenzione allo stress!

Le mamme generalmente sono delle creature mitologiche multitasking, dotate di pazienza, 4 paia di braccia, sei occhi, udito che nemmeno la beneamata Jamie Sommers (la donna bionica degli anni ’70 per chi non fosse dell’epoca) e un’infinità di altre qualità. Questo però non significa che siano scevre dal rischio di andare in tilt, ogni tanto anche a loro è concesso! E il tilt della mamma sovente si chiama in termini correnti stress. Ma come fare per tornare più in fretta possibile sul giusto binario? Perché si sa, le mamme non hanno nemmeno il tempo per un raffreddore figuriamoci per lo stress!

4 mosse per eliminare lo stress materno

Bene, secondo un vecchio, ma sempre utile, sondaggio dell’APA, l’Associazione degli Psicologi Americani, le donne che soffrono di stress sono il 41% rispetto agli uomini che sono invece il 30%. Sarebbero poi le donne sposate a essere le più stressate. Ma come si fa a gestire lo stress e superarlo? Sempre secondo l’APA è fondamentale seguire questi 4 step:

1. Riuscire a identificare quali siano i fattori stressanti. Bisogna concentrarsi e comprendere quali siano i fattori che causano situazioni di stress, come per esempio la gestione della casa, della famiglia, il lavoro o semplicemente i ritmi frenetici della vita moderna. Insomma, ognuno deve trovare le motivazioni del suo stress.

2. Come si sta gestendo lo stress. Anche questo step è fondamentale perché si deve capire se il metodo che si sta utilizzando per gestire le situazioni stressanti sia idoneo o meno. Per esempio, se gestite lo stress mangiando senza freni non state certo facendo la cosa giusta. Occorre in questo caso pensare a metodi alternativi riflettendo e pianificando, magari chiedendo anche aiuto nella gestione delle cause di stress ad amici e parenti.

3. Come fronteggiare lo stress. una volta capito quali siano le fonti di stress e come arginarle, è è importante affrontarle. Per molti lo stress si riduce staccando la spina, magari con una passeggiata in campagna, nel parco o con una nuotata in piscina. Qualsiasi sia il vostro modo per rilassarvi, fatelo, trovare il tempo e rilassatevi.

4. Aiuto di un professionista. Nei casi più importanti, in cui non si riesce a fronteggiare la situazione, è bene chiedere l’aiuto di un professionista che saprà trovare il giusto canale per rimettervi in sintonia col resto del mondo.

Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo

Lascia un Commento