Il vaccino contro la pertosse va fatto in gravidanza

Scritto da
vaccino contro pertosse gravidanza

La pertosse, meglio nota come tosse canina, per i neonati può essere molto pericolosa, in quanto può determinare emorragie, otite, polmonite, encefalopatie e, in taluni casi (1 su 1000) può essere addirittura mortale.

La futura mamma che desidera tutelare il nascituro può effettuare una vaccinazione trivalente contro difterite, tetano e pertosse durante l’ultimo trimestre di gravidanza. Il vaccino, lo ricordiamo, non è disponibile in forma singola.

Vaccino contro la pertosse: i dati rilevati

Un recente studio effettuato negli Stati Uniti ha infatti dimostrato che la vaccinazione in gravidanza riduce significativamente il rischio per il neonato di ammalarsi.

Come detto il momento più opportuno per effettuare il vaccino è nel terzo trimestre e, in particolare, tra la ventisettesima e la trentaduesima settimana, in quanto in questo periodo gestazionale gli anticorpi della mamma riescono a essere facilmente trasferiti al feto attraverso la placenta. Il vaccino in oggetto, lo ricordiamo, è assolutamente sicuro sia per la mamma che per il nascituro. 

Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *