Leggere libri ai bambini gli permetterà di avere una carriera migliore (lo studio)

Scritto da
info@maternita.it'

L’importanza della lettura per i bambini, sin dalla tenerissima età, è cosa ormai nota. Tra i numerosi benefici che i libri apportano allo sviluppo cognitivo dei più piccoli vi è anche un ascendete positivo sullo sviluppo della loro carriera lavorativa futura.

Secondo uno studio, infatti, i bambini a cui vengono letti molti libri hanno maggiori possibilità da grandi ad avere un percorso professionale più soddisfacente e uno stipendio più alto rispetto ai coetanei meno avvezzi alla lettura.

Leggere ai bambini fa bene alla carriera futura

Abituare i bambini alla lettura favorisce lo sviluppo di una serie di abilità che comprendono la sfera linguistica, migliori competenze di apprendimento scolastico e diminuzione dei livelli di stress.

Un recente studio italiano, condotto da tre economisti dell’Università di Padova – Giorgio Brunello, Guglielmo Weber e Christoph Weiss – ha preso in esame 6 mila uomini, nati tra il 1920 al 1956, provenienti da diversi Paesi della Comunità Europea, ai quali è stato chiesto se nelle loro case o negli ambienti in cui vivevano da piccoli (fino a 10 anni) ci fossero libri e in quale quantità.

L’intervista che ha interessato questi campioni aveva come obbiettivo quello di dividere i 6 mila uomini in base all’accessibilità alla lettura che ha caratterizzato la loro infanzia. Al fine di individuare la relazione esistente tra l’abitudine a leggere libri e lo stipendio medio di ognuno di loro, è stato notato che ogni anno in più di educazione scolastica ha fatto guadagnare in media il 9% in più.

Esito dello studio

Questo studio ha individuato due gruppi di persone: coloro che durante gli anni d’infanzia hanno avuto un basso o scarso accesso ai libri e alla lettura, da adulti hanno guadagnato in media solo il 5% in più in base agli anni di studio; coloro che invece hanno avuto la possibilità di leggere molti libri tra 1 e 10 anni, da adulti hanno un guadagno medio superiore del 21%.

I risultati dello studio condotto dai tre economisti hanno chiarito che vivere in una casa con molti libri e invogliare alla lettura i bambini ha effetti benefici sul livello di apprendimento, che si riflette inevitabilmente sull’andamento scolastico e sui successivi sbocchi professionali.

Tags dell'articolo:
· · ·
Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo