Il latte materno non contiene sufficiente vitamina D

Scritto da
allattamento al seno vitamina D
info@maternita.it'

Quasi la metà dei bambini allattati al seno non riceve la corretta quantità di vitamina D, come sappiamo una vitamina fondamentale per il corretto sviluppo delle ossa. I dati sono relativi a una ricerca condotta dalla Mayo Clinic di Rochester, in Minnesota, e pubblicata su Annals of Family Medicine.

Allattamento al seno, ai neonati poca vitamina D

Gli esperti, monitorando un campione di 140 mamme che hanno allattato i loro bimbi esclusivamente al seno, hanno raccolto dei dati confrontati a un altro campione di mamme, che invece hanno optato per un allattamento misto dove hanno integrato con l’aggiunta di latte artificiale. Secondo la ricerca, fra le mamme che hanno scelto l’allattamento al seno, solo il 55% dava ai piccoli l’integrazione di vitamina D e solo il 42% forniva la dose consigliata dall’American Academy of Pediatrics (AAP).

Allattamento al seno e vitamina D: come fare?

L’88% delle mamme considerate per questa ricerca, assumeva l’integrazione di vitamina D direttamente, piuttosto che darla direttamente ai bambini, mentre il 57% preferiva integrare le dosi di vitamina D quotidianamente invece che una volta al mese. Secondo i medici, il problema potrebbe essere risolto aumentando i dosaggi di vitamina D che vengono proposti alle neo mamme nella fase dell’allattamento al seno, in modo da concentrare la giusta dose di vitamina anche nel latte materno.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *