L’amore tra madre e figlio visto attraverso una risonanza magnetica

Scritto da
lamore-tra-madre-e-figlio-visto-attraverso-una-risonanza-magnetica
info@maternita.it'

L’amore di una madre per il suo bambino è una cosa naturale, così come i baci con i quali ogni mamma ricopre i suoi figli. Una neuroscienziata americana, Rebecca Saxe, è riuscita, utilizzando la modernissima tecnologia della risonanza magnetica, a ottenere un’immagine, incredibilmente dolce, del bacio con il figlio Percy.

La risonanza magnetica e i suoi utilizzi

Questa moderna tecnica di indagine viene utilizzata dai medici per ottenere delle immagini “ad alta definizione”, utili per scoprire le cause di malattie o di patologie.

Queste immagini permettono infatti ai medici di vedere dall’interno il corpo del paziente e di vedere chiaramente eventuali problemi. In questo caso la neuroscienziata, che lavora al MIT nel dipartimento delle “scienze cognitive”, ha avuto un’idea interessante e nello stesso tempo dolcissima, quella di immortalare il bacio tra lei ed il figlio di due mesi.

Una foto che mette in risalto l’amore, la bellezza e l’innocenza, ma anche quanto è importante il progresso e la ricerca, e che subito dopo la pubblicazione è divenuta “virale” sul web, venendo definita “ritratto moderno della maternità”.

Dal punto di vista tecnico sono state necessarie una serie di modifiche allo scanner in quanto non era “configurato” per una immagine con due persone, modifiche che sono state messe a punto dai tecnici del suo reparto.

Per catturare l’immagine sono state necessarie molte sedute, in quanto è stato molto difficile restare immobili, con un bimbo piccolo, per i due minuti necessari affinché l’apparecchiatura catturasse l’immagine. Inoltre, a causa dei rumori prodotti dall’apparecchiatura, Rebecca Saxe ha dovuto mettere dei tappi auricolari, mentre per il piccolo Percy sono state predisposte delle cuffie.

Da un un semplice bacio, un’esplosione di ormoni

La neuroscienziata del MIT ha sottolineato come, in questa immagine, molte persone notano quasi esclusivamente le linee dei due crani, notando le differenze esistenti come spessori e la poca distanza esistente tra il cervello ed il mondo esterno, ma da questa immagine, oltre al grande amore traspare anche la somiglianza del cervello tra la madre ed il figlio.

lamore-tra-madre-e-figlio-visto-attraverso-una-risonanza-magnetica

Il bacio provoca una vera e propia reazione chimica nel cervello di madre a bambino, in particolare stimolando la produzione di ossitocina, quello che viene comunemente definito “ormone dell’amore” per la senzazione di attaccamento e di affetto che vengono risvegliati. Con il bacio vengono poi rilasciati dopamina, che stimola una sensazione di benessere,  vasopressina, in grado di rafforzare il legame tra mamma e figlio e ancora serotonina, fondamentale per la regolazione dell’umore.

Rebecca Saxe ha voluto anche chiarire che questa foto è un perfetto simbolo della potenza dell’amore materno, ma è in grado di unire anche valori talvolta vengono visti come opposizione, come l’intelletto e la ricerca scientifica.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.