Da dove nasce il desiderio di genitorialità?

Scritto da
da-dove-nasce-il-desiderio-di-genitorialita
info@maternita.it'

Ai nostri giorni, la maggior parte dei concepimenti è programmata, ma il desiderio di diventare genitore, irrompe nella vita di una donna e di un uomo senza chiedere il permesso e anche quando la situazione non è perfetta.

Il desiderio di diventare mamma e papà ha radici profonde radicate nell’io di ciascuno.

Desiderio di diventare mamma e papà? Dipende dall’attaccamento

Con la diffusione dei contraccettivi e con il cambiamento dello stile di vita, nel XXI secolo la genitorialità è un evento programmato.
Capita però che nella vita di una persona arrivi, senza nessun preavviso, il desiderio di un figlio, senza curarsi del fatto che il momento sia più o meno adatto.
Spesso si parla di “orologio biologico”, in realtà il bisogno di diventare mamma e papà dipende dal rapporto che si è avuto da piccoli con i propri genitori.
La psicologia la chiama relazione di attaccamento. Se da bambini si è instaurata una relazione di attaccamento positiva con mamma e papà, il desiderio di avere un figlio sarà un’esigenza equilibrata dettata dall’amore di ampliare il proprio nucleo familiare.
Lo specchio cambia se durante la propria infanzia ci si è sentiti poco amati, in questo caso si svilupperà un attaccamento insicuro ambivalente che potrebbe portare a desiderare un bambino per compensare il proprio bisogno di sicurezze.
In casi estremi, chi ha avuto genitori che lo hanno trascurato, manifesterà un attaccamento evitante che non consentirà al desiderio di avere figli di emergere dal proprio inconscio.

Per quale motivo si può desiderare un figlio?

Oltre a questi stati emotivi ed emozionali da cui scaturisce il desiderio di procreare e che prende forma costruendo una sorta di bambino immaginario ancor prima di concepirlo, uno dei motivi che spingono ad avere figli è quello di rendere più stabile la coppia.
Questo avviene specialmente per il desiderio di maternità, la donna vede il figlio come un modo per salvare il proprio rapporto o per compensare una perdita personale, come la morte di un genitori.
Per gli uomini, invece, il bisogno di diventare papà è un mezzo per lasciare sulla Terra un prolungamento di se stessi e per realizzarsi dal punto di vista sociale.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.