Con gli orsacchiotti sulle flebo gli ospedali fanno meno paura: la piccola Ella brevetta la sua idea

Scritto da
info@maternita.it'

Ella Casano è una bambina di dodici anni che vive nel Connecticut. Da quando aveva sette anni le è stata diagnosticata una malattia autoimmune che richiede cure continue in ospedale. La piccola presto si è scontrata con la paura delle flebo che, con il tempo, non è passata. Ella perciò ha inventato “Medi Teddy”, un orsacchiotto cavo che nasconde la sacca per non vedere più quegli orrendi tubicini.



Medi Teddy per nascondere le flebo

Ella non è mai riuscita a superare la paura delle flebo e ha deciso di fare qualcosa per nasconderle. Ha lavorato a lungo con i suoi attrezzi preferiti: colla a caldo e forbici e ha messo a frutto la sua creatività. La piccola ha ideato il primo orsetto prototipo nascondi flebo e lo ha sottoposto ai medici, agli infermieri e ai piccoli pazienti del suo reparto. Il successo è stato immediato! Ella perciò ha continuato a lavorare e con l’aiuto della mamma, ha brevettato il suo “Medi Teddy”. Il peluche ha un viso amichevole e il retro cavo non pregiudica la funzionalità della flebo. L’orsetto si può appendere al sostegno e i sanitari possono vedere con facilità i medicinali da somministrare. Il peluche sembra sorridere amichevolmente e nasconde alla vista tubicini e medicinali. I bambini adorano Medi Teddy e Ella ha regalato i primi 500 esemplari ai piccoli che come lei, combattono contro malattie croniche.

La raccolta fondi per Medi Teddy

La famiglia di Ella ha deciso di rendere l’orsetto che nasconde le flebo una realtà per tutti i bambini. I genitori della piccola si sono attivati per raccogliere i fondi per la produzione e la distribuzione di “Medi Teddy” e hanno scelto la piattaforma GoFundMe per raggiungere l’obiettivo. Ella punta molto in alto, vuole raccogliere 11.000 dollari per la produzione di 500 orsacchiotti da destinare ai bambini che sono sottoposti a cure mediche continue. I bambini che già hanno ricevuto Medi Teddy la sostengono. L’orsetto, come le pareti colorate, i libri e i giochi dei reparti pediatrici, è uno strumento per creare un ambiente accogliente per i piccoli che spesso, sono intimoriti dagli ambienti e dalle strumentazioni ospedaliere.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Medi Teddy (@medi_teddy)

Tags dell'articolo:
· · ·
Categorie dell'articolo:
News e Gossip