Cartoni animati: fanno davvero così male?

Scritto da
cartoni-animati-fanno-davvero-cosi-male
info@maternita.it'

Siamo abituati a considerare i cartoni animati un male assoluto, qualcosa da cui tenere lontani i bambini il più possibile per i loro effetti negativi, a cui si cede per necessità o sfinimento.

Certo guardare la TV per molto tempo e da soli non fa bene, molti studi lo hanno dimostrato, ma lasciare che per poco tempo i bambini guardino (possibilmente in compagnia) i cartoni animati non è poi così deleterio.

Alcune ricerche mostrano come i bambini che guardano cartoni animati mostrino una buona competenza nell’acquisizione del linguaggio e un ottimo sviluppo cognitivo, ma a volte anche comportamenti aggressivi e violenti con parenti e amici. Un altro aspetto importante è che, mentre guardano i cartoni animati, i bambini spesso si identificano con i personaggi, talvolta anche imitandoli. Tuttavia, il problema è che questi personaggi spesso sono inappropriati per qualsiasi identificazione o imitazione, dal momento che in molti casi sono del tutto irreali. Guardare i cartoni animati è poi un’attività passiva in cui non è richiesta alcuna interazione. I bambini sono come le spugne: assorbono tutto quello che è intorno a loro e molto di ciò che i bambini imparano è dalla televisione, è per questo che i genitori devono osservare il comportamento, le attività e il contenuto dei cartoni animati che vedono i loro figli.

Gli aspetti negativi dei cartoni animati

Mentre in precedenza i bambini trascorrevano il loro tempo in attività di movimento all’aperto, giocando con i coetanei e divertendosi con giochi diversi, ora preferiscono guardare i loro personaggi preferiti in TV e rimanere bloccati davanti ai televisori a casa per lunghe ore. La televisione può essere un eccellente educatore e intrattenitore, ma nonostante i suoi vantaggi, è l’eccesso di TV che può diventare dannoso. Alcuni bambini mostrano comportamenti antisociali poiché tendono a isolarsi troppo e maggiori probabilità di essere in sovrappeso. Il contenuto dei cartoni animati li influenza inoltre nell’acquisizione di valori morali e sociali.

La supervisione dei genitori per evitare gli effetti negativi

I genitori spesso non sono consapevoli della gravità della situazione. Scelgono un modo semplice per intrattenere i propri figli quando sono impegnati, eppure la supervisione da parte dei familiari è molto importante. I bambini spesso utilizzano i cartoni come sostituti della vita reale, seguendone i modelli, ecco perché è necessario che venga loro spiegata la differenza tra realtà e finzione. Spesso poi occorre fare una selezione, a causa della presenza di cartoni troppo sessualizzati, violenti e decisamente non educativi. Ai bambini non dovrebbe essere consentito di guardare alcuni cartoni animati di cui non sono in grado di comprendere il contenuto. In modo particolare è da controllare il tempo che i bambini trascorrono guardando la TV. I cartoni dunque possono fare davvero male, ma solo se non si fa attenzione.

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo