Bimbi in auto in inverno: come viaggiare in sicurezza

Scritto da
bimbi-in-auto-in-inverno-come-viaggiare-in-sicurezza
info@maternita.it'

Quando si viaggia con bambini al seguito in auto durante l’inverno occorre prestare molta attenzione a numerosi aspetti. Di enorme importanza sono tutte le principali procedure di sicurezza da mettere in atto, oltre che altri utili accorgimenti che possono proteggere il tuo bimbo da situazioni pericolose o di difficoltà. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Niente cappotti e piumini

Un bimbo che sale con te in auto in inverno con grande probabilità indossa cappotti, giubbotti e tutoni molto ingombranti e pesanti. Questo a volte crea un evidente impedimento per ciò che concerne la tenuta completa della cintura di sicurezza, e il corretto posizionamento del bimbo stesso nel seggiolino da auto. In caso di urti un contraccolpo di notevole entità potrebbe sbalzare il bimbo fuori dal proprio posto, e andare così potenzialmente a creare rischi di lesioni o danni fisici, quali ad esempio problemi a schiena e collo soprattutto. I tessuti molto gonfi dei giubbotti determinano infatti la presenza di uno spazio vuoto tra il corpo del bambino e la cintura di sicurezza. Questo può comportare slittamenti in avanti del piccolo passeggero, anche se vincolato con un’imbracatura abbastanza stretta.

Come proteggere al meglio il tuo bambino in auto

Per essere completamente certi di ridurre qualsiasi rischio per il bimbo in caso di urto o incidente ci sono alcune precauzioni molto semplici e comode, ma anche pienamente efficaci. Si può ricorrere ad esempio ad un seggiolino con un’imbracatura più specifica, che blocchi il piccolo passeggero al suo sedile aumentando la generale condizione di sicurezza. La classica cintura addominale che impedisce lo slittamento in avanti del bambino solitamente viene posta a contatto con l’addome del passeggero, tenendo appena lo spazio di un passaggio della mano. Quando però il bimbo indossa un giaccone imbottito questo spazio tende ad aumentare e di fatto va a far crescere in modo pericoloso il range di movimento in avanti del bimbo. Giubbotti e tute pesanti impediscono molto spesso anche di agganciare in modo ottimale le cinture su fianchi e cosce. Un accorgimento utile per ridurre questi rischi è ad esempio quello di agganciare prima la cintura e poi far indossare al contrario il cappotto invernale al bimbo. In questo modo tuo figlio rimarrà al caldo, evitando spiacevoli malanni di stagione, ma allo stesso tempo sarà completamente protetto in caso urti o incidenti. Mentre si è in auto con il riscaldamento acceso si può optare anche per togliere qualche strato di indumenti al bimbo, usando così pile e giacche meno imbottite che, come abbiamo detto, non aumentano lo spazio tra addome e cintura come invece quelli molto ingombranti. Esistono anche nidi d’angelo e appositi copri-gambe che mantengono completamente al caldo il bambino sul suo seggiolino, ma che non costituiscono un complicato impedimento alla corretta tenuta delle cinture di sicurezza. Anche coperte morbide e calde adagiate sul bimbo esternamente alla cintura rappresentano soluzioni per il viaggio vantaggiose e sicure. Sulla stessa lunghezza è anche il comodo poncho.

Presta perciò grande cura a come metti il tuo bambino sul sedile posteriore nel suo seggiolino da viaggio. Assicurati che l’imbracatura sia ben aderente (deve passarci appena una mano) e coprilo esternamente rispetto alla cintura, o internamente ma con qualche piccolo accorgimento tecnico di base che non vanifichi o riduca l’efficienza della cintura di sicurezza.

Il video della settimana

Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo