The Dream Cradle: la culla che mima i viaggi in auto

Scritto da
The Dream Cradle
info@maternita.it'

Il sogno di migliaia di genitori sta per diventare realtà: grazie alla collaborazione tra Renault e Chicco le lunghe passeggiate in auto per far addormentare i neonati troppo nervosi diventeranno solo un lontano ricordo.

Come? Grazie a “The Dream Cradle“!

Cos’è “The Dream Cradle” di Renault?

La storica casa automobilistica francese, nell’ottica della sua filosofia “Easy Life“, che mira a migliorare e rendere più semplice la vita dei clienti, ha progettato, in collaborazione con Chicco, una soluzione innovativa che permetta ai genitori di tranquillizzare i figli senza dover trascorrere ore ed ore in macchina nella speranza di calmare il bambino irrequieto.

Si tratta di The Dream Cradle: una base, su cui agganciare la navicella, che simula il dondolio rilassante dell’auto.

Come ha dichiarato Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, l’idea di creare un dispositivo di questo tipo è nata da un’esigenza reale, cioè la necessità di molti genitori di trovare un modo per far addormentare i propri figli.

Perché solo per la navicella? Marco Schiavon, Regional Manager Chicco per Italia, Spagna e Portogallo, ha dichiarato che la scelta è ricaduta su questo supporto perché, rispetto, ad esempio, all’ovetto, è l’unico posto in cui il neonato può trascorrere lunghi periodi di tempo.

Come funziona The Dream Cradle?

Il funzionamento di The Dream Cradle è molto semplice. Una volta agganciata la navicella alla base, sarà possibile azionarla tramite una App, da scaricare sul proprio dispositivo mobile, che consente anche di regolarne l’intensità, la direzione e la pendenza.

Quando verrà prodotta?

Per il momento, purtroppo, dovrete continuare a fare il giro dell’isolato con la macchina per calmare il vostro pargolo. Potrete iniziare ad inserire questo fantastico oggetto nelle vostre liste nascita a partire dalla seconda metà del 2017.

Il costo di “The Dream Cradle” dovrebbe aggirarsi attorno ai 100 euro.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Shopping

Commenti

  • che genialata…andrebbe bene per il mio che adora essere cullato

    Leonardo Sassone Leonardo Sassone 3 giugno 2017 8:13