Subito in acqua, anche da neonati!

Scritto da
Neonati subito in acqua

Quante di voi, care neomamme, si sono chieste quando è possibile portare il proprio cucciolo in piscina per la prima volta? Per gli esperti già a pochi giorni dalla nascita  i neonati possono avere il primo approccio con l’acqua della piscina, anche se la maggior parte dei genitori preferisce aspettare almeno qualche mese. In realtà si può cominciare in qualsiasi momento, a partire dalla cicatrizzazione dell’ombelico del neonato; ciò che conta è che ci si senta sufficientemente pronti ad affrontare insieme questa nuova avventura.

Mamma e papà in piscina il piccolo neonato

L’acquaticità dei neonati che, inevitabilmente, coinvolge anche mamma è papà, è denominata idrochinesiologia (ovvero movimento in acqua) e rappresenta una inesauribile fonte di benessere per tutti i membri della famiglia. Il piccolo, grazie al contatto con l’acqua, entrerà immediatamente in contatto con il dolce ricordo della propria vita intrauterina, ovvero quando era piacevolmente immerso nel liquido amniotico e ne sarà immediatamente tranquillizzato.

Acqua e neonati: i principali benefici

L’acqua, del resto, effettua sul corpo un leggero massaggio in grado di rilassare la muscolatura e di distendere i nervi (questo vantaggio, ovviamente, vale sia per il piccolo che per i genitori). Anche il sistema cardio circolatorio e le vie respiratorie del neonato ne trarranno beneficio: il primo infatti risulterà più tonico, mentre le seconde riceveranno un importante contributo per rimanere pulite, in quanto le secrezioni verranno espulse con maggiore facilità. Da non sottovalutare poi, tutti i giovamenti legati agli esercizi motori che è possibile effettuare in acqua. Va detto infine che si instaurerà un piacevole feeling tra il bebè e mamma e papà che lo culleranno dolcemente in acqua.

Una dolce e lunga nanna

Non bisogna dimenticare poi che l’attività natatoria, anche se praticata per appena una mezz’oretta al dì, contribuisce a favorire un riposo placido e sereno: con buone probabilità il vostro cucciolo, in questo modo, dormirà serenamente senza sgradevoli interruzioni.

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Commenti

Lascia un Commento