Quando i Figli non arrivano

Scritto da
quando i figli non arrivano

Ci sono tantissimi argomenti tabù, sulla maternità & i suoi dintorni. Argomenti che,  se affrontati,  farebbero solo che bene. Argomenti affrontati solo a filo di voce. Orecchio ad orecchio. Temi di cui, anche noi blogger, scriviamo poco. Forse perché li temiamo anche noi.

Uno fra questi, è la difficoltà ad avere un figlio. Si,  è bene dirlo a gran voce: i figli non nascono sempre subito. Quando si vogliono. Non vengono fuori, come ce la raccontiamo. I figli sono un miracolo,  in tutti i sensi.

I figli sono desideri espressi. Voluti. Combattuti. Sono frutto di scelte e di lotte. Di prove e riprove. Di visite ginecologiche. Esami e riesami. Di pianti nella notte. Di disperazioni e tenerezze. Di entusiasmo e speranze. Di liti fra coppie. Di sfide continue. Di forza.

I figli nascono per caso. Nascono per sbaglio. Nascono per passioni e giovinezze. Nascono uno dopo l’altro. Nascono che manco lo hai detto, che manco te ne accorgi. Nascono che rafforzano la coppia. Nascono che la rinvigoriscono. Che ringiovaniscono. Si, succede tutto questo. E’ quello che più spesso viene detto, mostrato, raccontato. Ma non è sempre così.

E, se così non è, è un casino. E’ tosta. E pensi di essere sola. Che siate soli. Eppure c’è un mondo, di statistiche e di racconti sommessi, che sta messo come te. Come voi.

Sta messo che ti senti disperata. Che ti chiedi perché proprio a me. A noi. Che perché a noi no e agli altri si.  Ma il problema è che ti senti sola.

I figli sono desideri. Miracoli. Benedizioni. Amore. Tenerezza. Sofferenza. Ansia. Preoccupazioni. Per molti, tutto questo comincia prima dei figli. Comincia quando si prova.

E basterebbe dirlo. Dircelo. Che non per tutte e per tutti è stata una passeggiata. Anzi, forse, dire certe cose non farebbe che farci stare bene. Noi e gli altri. Del resto, che vergogna c’è a dire che siamo state delle guerriere. Delle donne che le altre non hanno idea. Delle persone di una forza enorme. Che la lotta è ancora più dura, quando c’è di mezzo l’amore.

Cosa accade quando non si riesce ad avere figli? Non per tutti è uguale. Né il percorso che si intende intraprendere, né coma va a finire. Una cosa è certa, però. Tutte sanno cosa voglia dire quel dolore e quell’amore. Quella lotta e quella passione.

Qualche pomeriggio fa, una signora mi ha raccontato la sua storia. Ormai molto antica. E nei suoi occhi, ormai felici e soddisfatti, sereni e fieri, c’era un pizzico di amarezza. Quel pizzico che, quando la vita è un po’ difficile, ti porti dentro. Quel pizzico che non ti nega alcuna gioia, ma mostra la guerra che hai fatto. La guerra che, in ogni caso, hai vinto. Perché l’hai combattuta. Non ti sei sottratta.

I figli sono Amore. Amore delle madri e dei padri. Mamme e papà, alcune volte,  guerrieri. Guerrieri anche quando i figli  non arrivano.  

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Concepimento · Mamme Blogger

Commenti

  • …come se lo avessi scritto io…ma ora, dopo tante lacrime, cattiverie della gente e consigli non richiesti, ho la mia bambina tra le braccia…Non bisogna rassegnarsi finché c’è speranza.

    Grazia Garofalo Grazia Garofalo 24 gennaio 2017 14:46 Rispondi
    • Maria Urciuoli Maria Urciuoli 24 gennaio 2017 15:16 Rispondi
    • E’ un problema che coinvolge moltissime mamme e papà. Tantissime persone, indipendentemente dall’età. Mi spiace molto che non se ne parli. Che non si scriva mai nulla a riguardo (o comunque molto poco). Ero speranzosa di trovare mamme disposte a parlarne, a condividere. Perché credo che la solitudine nella quale poi ci si ritrova, sia un ulteriore peso grandissimo da sopportare. Grazie e Auguri!

      Stato di Grazia a chi? Stato di Grazia a chi? 24 gennaio 2017 15:36 Rispondi
  • assolutamente, viviamo nella società on demand e ci sentiamo falliti se tutto non arriva subito..un anno, un anno e mezzo e considerato la norma e quasi nessuno lo sa..

    Valeria de Luca Valeria de Luca 24 gennaio 2017 14:47 Rispondi
    • Io 9 anni…

      Grazia Garofalo Grazia Garofalo 24 gennaio 2017 14:59 Rispondi
    • sono tanti..io dopo un anno ho iniziato l’iter degli esami..un percorso difficile.Nel nostro caso si trattava di varicocele. E la cosa peggiore sono le persone che ti chiedono quando farai dei figlisenza sapere il male che fa dentro

      Valeria de Luca Valeria de Luca 24 gennaio 2017 15:01 Rispondi
    • …a me dall’infelice frase” figli niente? E cosa aspetti?!” Sono passati all’ ancora più infelice
      ” adesso devi farne subito un altro…” Non c’è pace.

      Grazia Garofalo Grazia Garofalo 24 gennaio 2017 15:24 Rispondi
    • veramente 🙁 Grazia Garofalo goditi la tua maternità e sii orgogliosa 🙂

      Valeria de Luca Valeria de Luca 24 gennaio 2017 15:33 Rispondi
    • Esatto. Tra le frasi forse dette anche in buona fede, e le difficoltà che si ripetono negli anni, il senso di solitudine acuisce il dolore. Per questo, credo sia importante parlarne. Confrontarsi. Essere orgogliose di essere delle guerriere!

      Stato di Grazia a chi? Stato di Grazia a chi? 24 gennaio 2017 15:39 Rispondi
    • Ànche io vorrei un bimbo combatterono sempre non mi arrendo

      Teresa Tommasino Lello Teresa Tommasino Lello 24 gennaio 2017 16:04 Rispondi
  • Sposati da 10 mesi. Voglia di un figlio massima, ma ancora niente. Tutte le donne intorno a me figliano come coniglie. Mi chiedono di continuo quando lo faccio io. Mi vedono ingrassata (è vero, dopo il matrimonio mi sono un po’rilassata +5kg accidenti) e mi chiedono a che mese sono.
    Non vi dico l’amarezza

    angeladallacosta88@gmail.com' Angela Dalla Costa 28 febbraio 2017 12:24 Rispondi
  • Io ho dovuto aspettare sette anni ma ora stringo i miei due piccoli gemellini tra le braccia! Non arrendersi mai

    Nellamel80@gmail.com' Antonella 6 marzo 2017 22:46 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *