Quando diventi mamma per la prima volta…

Scritto da
mamma per la prima volta

Quando diventi mamma per la prima volta, il mondo diventa improvvisamente diverso. Ti appaiono chiare cose che prima non capivi. L’elenco delle tue priorità subisce un terremoto. Cambiano i tuoi sapori, i tuoi odori, le tue preferenze per le cose della vita.

Il mondo si divide in due categorie: le madri che hanno fatto un travaglio (di quasi 24 ore) e quelle(i) che non hanno partorito. Nessuno vince un premio. Nessuno è migliore di un altro. Ma ora sai che ci sono cose che non possono essere capite dalla seconda categoria.

Tutta la tua vita subisce una rivoluzione, che tu lo voglia o meno. Non basterebbe un’enciclopedia, per raccontare le cose che ti succedono quando diventi una mamma, anche perché i cambiamenti sono quotidiani e si evolvono, a loro volta, con la velocità della luce.

Tra il serio ed il faceto, ecco cosa è successo a me, in cinque mesi di maternità nuova di zecca:

  • Quando vedo un film in cui ci sono neonati, bambini o figli in genere, piango a prescindere, mi commuovo sempre
  • L’odore del burro fuso continua a farmi schifo. Retaggio delle nausee gravidiche, e neo per le mie ricette culinarie
  • Il mio correttore pare non funzionare più: ho perennemente le borse sotto gli occhi
  • Sorrido a tutti i bambini che incrocio. Li trovo tutti adorabili. Nessuno mi sembra, però, all’altezza di mia figlia
  • Ho paura di qualsiasi cane sciolto presente nell’arco di 1 km dalla carrozzina. Io che, fino a ieri, li avrei adottati tutti, e che li preferivo ai bambini
  • Adoro la cellulite. Purché circoscritta al sederino di mia figlia, si intende!
  • Nessuno mi capisce. Nessuno è in grado di raccogliere le mie debolezze, la mia stanchezza, i miei dubbi. Mi sento compresa solo dalle altre madri
  • Faccio prima a chiamare qualche nonno, per andare a vedere un film al cinema. In casa, la sera, la tv non riusciamo a guardarla per più di 30 minuti di fila
  • Ceniamo a turni alterni. Prima io, perché lui è con lei che piange. Poi lui, perché io sono con lei che piange. Poi lei, perché abbiamo realizzato che piangeva per fame
  • Il mondo mi fa paura. Mi sembra più brutto di prima, più pericoloso. Ho paura che diventi ancora più sessista, più violento, più cinico
  • Sapete che fine ha fatto il week end?
  • Orecchini pendenti e collane sono diventate armi nelle sue mani. Un attimo di distrazione, e divento una mamma decapitata e senza orecchie
  • Quando la guardo, la mattina, con quei suoi occhioni pieni di meraviglia, mi innamoro
  • Quando la sento, la mattina, che frigna prima che io abbia preso il caffè, la odio

Il mondo si divide in due categorie …. quelli ancora normali, e quelli che perdono la testa per un paio di piedini cicciosi!

 

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo

Commenti

  • Ecco cosa penso io:

    1) amo mia figlia ma non per questo amo la cellulite che fortunatamente non ho.

    2)Non ho paura del mondo, dei cani, dei gatti e cavalli ma cerco solo di stare più attenta ed essere meno sbadata.

    3)guardo la tv, vado a cena con mio marito, prendo il caffè con le amiche ecc…

    4) la mia vita è la stessa di prima, solo che ora è semplicemente fantastica perché è nata il nostro piccolo angelo.

    Nichole Carol Nichole Carol 15 marzo 2016 18:44 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *