Prime pappe: come preparare il brodo vegetale

Scritto da

Sono arrivati i 6 mesi del piccolo: sia che stiate continuando ad allattare, che abbiate sostituito le poppate con il latte artificiale, è ora di iniziare a fargli assaggiare qualcosa di diverso. Alla base di ogni pappa per lo svezzamento, c’è sempre lui: il brodo vegetale!

Un alimento davvero importante per il gusto e la salute del piccolo, da preparare con cura.

Ecco, passo dopo passo, la ricetta per preparare un ottimo brodo vegetale.

Quello che vi serve è una patata, una carota, una zucchina e un gambo di sedano.

Lavate accuratamente le verdure sotto l’acqua, pelate le patate e le carote eliminando il primo strato di buccia e tagliate tutti gli ingredienti, compresi il sedano e la zucchina, a tocchetti di media dimensione.

Portate a bollore circa un litro d’acqua – va benissimo quella del rubinetto – in un pentolino e, senza aggiungere sale, versate le verdure.

Fate bollire a fuoco basso per almeno un’ora, in modo da far ammorbidire bene le verdure e da far ridurre la quantità di liquido di circa la metà rispetto all’inizio.

Lasciate raffreddare il brodo ottenuto per qualche minuto e poi filtratelo con un colino.

Passate o frullate, sminuzzandolo nei dettagli, il resto delle verdure bollite rimaste sul fondo della pentola ed aggiungetene un cucchiaio o due al brodo ottenuto.

Complimenti! Avete appena realizzato il primo brodo vegetale per il vostro piccolo! A partire da questo semplice mix di verdure, potrete aggiungere, settimana dopo settimana, altri ingredienti come zucca, finocchio, piselli, fagioli o spinaci, con l’unica accortezza di procedere gradualmente per verificare se qualche alimento infastidisce la digestione del bambino.

Il brodo vegetale può essere conservato in frigorifero per 2 giorni al massimo, oppure può essere congelato in freezer in appositi contenitori ermetici per un utilizzo comodo e smart.

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Alimentazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *