Malasanità: si indaga sulla morte di due neonati

Scritto da
Reggio Calabria malasanità neonati indagati quattro medici

Sono ben quattro i medici indagati per falso ideologico e occultamento di atti veri dalla Procura di Reggio Calabria al termine delle indagini effettuate all’interno degli Ospedali Riuniti del capoluogo, a seguito di alcuni casi di morti bianche sospette avvenute nelle scorse settimane. L’accusa è quella di aver coperto a vicenda errori commessi ai danni di pazienti all’interno dei reparti di Ostetricia e Ginecologia, di Neonatologia e di Anestesia. Non solo: altre sette persone, tra cui un’ostetrica, sono stati sospese dall’attività fino a data da destinarsi, sospettati anch’essi di non aver denunciato gli errori dei colleghi pur essendone a conoscenza.

Il Ministro della Salute Lorenzin non ha tardato a sottolineare quanto il vero e proprio sistema di coperture di illeciti messo in atto da questi medici, sia assolutamente scandaloso ed eticamente deprecabile, soprattutto perché le vittime della malasanità in questione sono i neonati. Le indagini, infatti, sono nate a seguito della morte di due neonati e delle lesioni irreversibili riportate da un terzo bimbo, dichiarato invalido al 100%, e proseguiranno nei prossimi giorni per definire ancor meglio la posizione degli accusati.

Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo

Commenti

Lascia un Commento