Latte in polvere, i test confermano le sostanze cancerogene

Scritto da
latte artificiale test confermano sostante cancerogene

Chi pensava che lo studio pubblicato qualche mese su Altro Consumo – che, per chi non lo sapesse, individuava ben 10 marche di latte in polvere per neonati contenenti sostanze tossiche – rappresentasse il punto di svolta per debellare definitivamente il pericolo di tossicità dovrà ricredersi. Una nuova indagine condotta dalla rivista svizzera Ktipp ha, infatti, confermato la presenza di sostanze pericolose nel latte in polvere di 10 note marche, tra cui Nestlé e Bimbosan. Ma scopriamo di più sugli ultimi test.

Latte in polvere per neonati: risultati preoccupanti

I test condotti dalla rivista sopraccitata hanno rivelato che tra tutti i campioni di latte in polvere analizzati non ce n’è uno che rispetti il limite massimo giornaliero di 3-Mcpd, una sostanza cancerogena che secondo l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) è tollerabile solo entro certi livelli. Nello specifico è emerso che il latte artificiale Hero Baby contiene livelli di 3-Mcpd ben 14 volte superiori alla soglia di tollerabilità, mentre il latte in polvere Bimbosan Classic 1 supera la soglia di 5,3. Meno eccessivi ma comunque preoccupanti sono i livelli di 3-Mcpd contenuti in tutti gli altri prodotti, che oscillano tra 3,3 oltre il limite di Alnatura e 1,2 di Nestlè  Beba HA 1 Optipro.

Latte in polvere per neonati, ecco tutti i test

E non è finita qui, in quanto nei prodotti con i più alti livelli di 3-Mcpd, nello specifico Hero Baby 1, Bimbosan Classic 1 e Bimbosan Super Premium 1, è stato individuato anche il glicidolo, un composto organico considerato cancerogeno e pericoloso. Inoltre 9 prodotti su 10 di quelli testati contengono quantità eccessive di clorati, mentre il perclorato è stato individuato solo nel Nestlé Beba HA Optipro. Insomma alla luce di quanto emerso dai nuovi test pare proprio che non sia semplice garantire un latte artificiale sano e sicuro ai propri piccoli, quindi care mamme cercate quantomeno di farvi consigliare dal pediatra, evitando di scegliere il latte artificiale solo in base al costo o alla marca.

Condividi il post:
Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo

Commenti

  • Questi test andrebbero eseguiti prima di commercializzare i prodotti!
    Non è possibile che nel 2017 cose così gravi siano ancora possibili e non punibili!

    Alis Luli Alis Luli 21 febbraio 2017 18:16 Rispondi
  • Assurdo…..

    Francesca Ranieri Francesca Ranieri 21 febbraio 2017 18:31 Rispondi
  • Credo che sostanze cancerogene possono essere presenti anche nel latte materno, per quello che si mangia, si beve, si respira. Nel latte passa tutto..quindi più che fare allarmismo, mi affiderei al buon senso..

    Sonia Micheli Sonia Micheli 21 febbraio 2017 18:35 Rispondi
    • Nel latte non passa niente, solo alcool droghe e nicotina. E’ un emoderivato

      Lorena Marchiori Lorena Marchiori 21 febbraio 2017 21:50 Rispondi
    • Il latte, un emoderivato? Spesso, la donna quando allatta deve modificare la propria dieta, proprio perché alcuni alimenti danno fastidio al bambino. Quindi credo che oltre alle cose da te, giustamente citati, passi anche altro.

      Sonia Micheli Sonia Micheli 21 febbraio 2017 22:02 Rispondi
      • Sì l ignoranza passa ma non nel latte.. se i medici non si aggiornano non è colpa della scienza..il latte è un emoderivato e passano solo caffeina nicotina alcol e droghe..al primo problema invece di comprare un biberon investite in una consulenza ibclc, poi se manca la voglia è un altro discorso ma il latte materno è sempre la scelta migliore è un alimento specie specifico creato apposta per i bambini e non c è artificiale che regga il confronto.. non esiste latte materno leggero o mancante esiste la disinformazione che ai nostri giorni io trovo sia una scusa

        federica.campanatati@gmail.com' Federica 22 febbraio 2017 13:33 Rispondi
        • Io al 3 figlio (visti i problemi precedenti di mastiti ingorghi ecc) ho deciso appunto di rivolgermi a una consulente e posso dire con certezza che ho buttato i soldi, in quanto non mi ha detto nulla che già non sapevo e e non ho risplto nulla, ho continuato ad avere ingorghi da paura e mastiti con febbre e dolori da piangere!

          Susy2012@virgilio.it' Patrizia 22 giugno 2017 21:33 Rispondi
  • Lauretta Lauretta leggi

    AriannaGiampaolo Murgano AriannaGiampaolo Murgano 21 febbraio 2017 18:45 Rispondi
  • Ci sono mamme che fumano in allattamento…. quindi anche il latte materno può essere cancerogeno! Ci sono molte marche di latte. Basta saper scegliere

    Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 21 febbraio 2017 18:49 Rispondi
    • In verità ciò che è cancerogeno è la combustione del tabacco, non la nicotina, e nel latte passa solo la nicotina. La nicotina causa dipendenza, quindi il massimo che può succedere è che il bambino richieda latte per assuefazione oltre al fatto che potrebbe causare un rallentamento della crescita, evitabile se la mamma ha la decenza di aspettare prima di far poppare il pupo.

      Lorena Marchiori Lorena Marchiori 21 febbraio 2017 21:52 Rispondi
    • Comunque non gli fa venire il cancro

      Lorena Marchiori Lorena Marchiori 21 febbraio 2017 21:52 Rispondi
    • No era per dire che neppure il latte materno è sempre perfetto. Comunque ci sono tanti tipi di latte in commercio e basta informarsi e leggere le etichette

      Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 21 febbraio 2017 22:06 Rispondi
    • Non basta aspettare, il latte va tirato e buttato perché la nicotina come l’alcool non vanno via semplicemente aspettando.

      Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 21 febbraio 2017 22:07 Rispondi
    • Il latte materno non è sempre perfetto se la mamma idiota fuma o beve assume sostanze, questa è una scelta consapevole quindi di cosa stiamo parlando?

      Lia Capriglia Lia Capriglia 21 febbraio 2017 22:34 Rispondi
    • Lia Capriglia di idiote e idioti ce n’è tantissimi

      Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 21 febbraio 2017 23:28 Rispondi
  • Stefano Serreli

    Marta Mea Marta Mea 21 febbraio 2017 19:00 Rispondi
  • Antonello Ladu

    Maria Guiso Maria Guiso 21 febbraio 2017 19:07 Rispondi
  • Amerigo leggi

    Sofia Spoleto Sofia Spoleto 21 febbraio 2017 19:16 Rispondi
  • Ma non dicon le altre mArche

    Michela Sprocatti Michela Sprocatti 21 febbraio 2017 19:27 Rispondi
  • Ma io dico!!! Non si può scrivere queste cose! Già una neomamma soffre di non poter dare il proprio latte al suo amore più grande… poi arrivano queste notizie … e con cosa lo si sfama e si cresce il proprio figlio! Basta …

    Patrizia Cavallini Patrizia Cavallini 21 febbraio 2017 19:36 Rispondi
    • Condivido il tuo grido di rabbia.anch io allatto artificiale e di certo non per scelta mia o perche non sono stata tenace nel provare.mia figlia lo rifiutava in tutti i modi,lo vomitava se provavo a darlo diversamente ..poi si è scoperto che era fortemente intollerante alle proteine del latte che gli causavano disgusto e mal di pancia.ma solo io so quanto ho pianto nel tentativp di fargli accettare il mio latte,solo io so,essendo depressa da parto…mi sentivo rifiutata come mamma,sentivo che il latte cge gli davo e che gli do non era abbastanza ma purtroppo era l unico modo di sfamarla e farla crescere.poi trovi questi articoli che ti fanno incoraggiare ancora di piu…che stronzi! e non me ne vogliate,stronze anche quelle che si sentono delle super dive solo perche hanno avuto la fortuna e ripeto FORTUNA di allattare.avranno il latte molte di loto ma non hanno un briciolo di sensibilità quando parlano.considerando che non è stata una nostra scelta il non allattare.e che cavolo sono stufa di leggere cose come :io ho allattato! tutta salute x il mio bambino! ma cosa credete che noi non volevamo allattare? ? ? o credete forse che era nostra intenzione negare ai nostri figli tanto nutrimento e tanti anticorpi? scusami lo sfogo ma sono veramente arrabbiata

      Cinzia Masciulli Cinzia Masciulli 21 febbraio 2017 20:26 Rispondi
      • Non ti preoccupare cara , il tuo bambino crescerà ugualmente bene . Dobbiamo solo stare tutti più attenti. Dico solo: ma il ministero della sanità che fa , dorme?

        digiorgiopia@alice.it' Malvarosa 22 giugno 2017 18:18 Rispondi
    • Condividono tutto ciò che hai scritto…nn aggiungo altro!!! Un bacio grande alla bimba!!!

      Imma Cilento Imma Cilento 21 febbraio 2017 21:09 Rispondi
    • Ragazze condivido! Io allatto e come dici tu Cinzia Masciulli è una gran fortuna… la mia paura più grande era di non riuscirci… e non condanno e non giudico chi non lo fa…ognuno ha i suoi motivi… quello che mi fa più arrabbiare sono questi studi …fatti in ritardo o confessati in ritardo…?! Bell’arcano eh… sta di fatto che ci vanno di mezzo sempre i bimbi…

      Trilly Jade Trilly Jade 21 febbraio 2017 22:07 Rispondi
    • Appunto non si condanna e non si giudica xche nessuna mamma vorrebbe negare il latte al proprio figlio,c è sempre un motivo doloroso dietro questo obbligo e ripeto OBBLIGO perché purtroppo non è una nostra scelta quindi non c è nulla da giudicare ma da comprendere con sensibilità chi non lo fa perché credimi c è tanta sofferenza in questa negazione.io piangevo notte e giorno e solo grazie a mia madre,mia sorella e mio marito che mi incoraggiavano,mi stavano vicino,grazie a loro ho accettato guardando in maniera diversa l accaduto.non bisogna mai giudicare xche non si sa cosa c è dietro ad ogni mamma.

      Cinzia Masciulli Cinzia Masciulli 21 febbraio 2017 22:22 Rispondi
    • Condivido a pieno! Ti fanno sentire una mamma sbagliata, una che non è in grado di dare la cosa primaria al proprio figlio… ti senti quasi condannata… io ho provato ,insieme ad una ostetrica ,per un mese ad attaccarlo bene, cambiare posizioni, tirarlo, spremerlo Etc etc… finché ho dovuto prendere una decisione quella di sfamarlo… si idratava solamente e non cresceva… non vi dico i pianti che ho fatto…

      Patrizia Cavallini Patrizia Cavallini 21 febbraio 2017 22:27 Rispondi
    • Come ti capisco…quante lacrime.io mi sono fatta aiutare come te,mi ero impuntata,ho fatto comprare pure la tira latte elettrica a mio maritox poterlo dare nel biberon ma lo vomitava ,stava male…la mia non si idratava nemmeno ma perse peso a vista d occhio da 3.750gr arrivò a pesare a malapena3.400.e andava sempre peggio.con l artificiale uguale,vomito,mal di pancia,diarrea,sfoghi sul viso e alla fine si è scoperto che non sopportava le proteine del latte.ci sta costando tantissimo credimi,però pur di vederla stare bene faremmo di tutto

      Cinzia Masciulli Cinzia Masciulli 21 febbraio 2017 22:36 Rispondi
    • E la cosa che mi ha fatto più male e tutt’ora continua a farmi male è aver privato me e il mio cucciolo di quel rapporto esclusivo fatto di contatto e di sguardi che si crea durante l’allattamento

      Patrizia Cavallini Patrizia Cavallini 22 febbraio 2017 0:08 Rispondi
    • È vero ,purtroppo però devi accettare che non è una privazione voluta da noi…purtroppo è una scelta x mali estremi.mio marito quando mi vedeva piangere mi diceva:amore io sono stato allattato artificialmente eppure sono legato a mia madre e guardami,ti sembro malnutrito? tranquilla,la nostra bambina crescerà anche con questo latte e ti amerà lo stesso perche sei tu la sua mamma. ” e ha ragione. Lo vedo adesso che ha1anno ,mi cerca ,mi chiama e mi abbraccia fortissimo.mi dimostra tanto amore..e solo tu mi puoi capire cosa voglio dire,si va in cerca di conferme,perché manca quel contatto intimo tra mamma e figlia. È stato bruttissimo

      Cinzia Masciulli Cinzia Masciulli 22 febbraio 2017 11:25 Rispondi
      • Concordo pienamente con tutto quello che hai detto.anche io purtroppo non ho potuto allattare. ..e quanti notti a piangere….il mio pupo si attaccava ma non ne avevo abbastanza e lui calava di peso…e io continuavo ad attaccarlo…insistevo…non accettava questa cosa.anche dopo avergli dato l artificiale continuavo ad attaccarlo ..non mi davo pace…quindi lascia parlare queste cretinate che criticano.si è vero ci sono persone che hanno il latte ma non hanno voglia di stare con il bimbo attaccato e ci sono persone che avrebbero voluto e non hanno potuto…quindi prima di parlare lavatevi la lingua e collegatela al cervello se ne avete uno….che una mamma a non allattare il proprio figlio ci soffre!!!!!!!…..idiote saputelle

        pudduemanuela@ymail.com' Emanuela 22 giugno 2017 17:13 Rispondi
  • Ma per latte nestle intendono il nidina??

    Grazia Tota Grazia Tota 21 febbraio 2017 20:13 Rispondi
  • Anche il vaccino lo è.

    Annalisa Sciascia Di Gregorio Annalisa Sciascia Di Gregorio 21 febbraio 2017 20:23 Rispondi
  • E ma che cazz….!!!!!

    Angela Mascetti Angela Mascetti 21 febbraio 2017 20:59 Rispondi
  • Alla luce di questi risultati perché questi prodotti non vengono tolti dalla distribuzione? Perché non ne vietano la vendita? Non capisco!

    Mariangela Saresio Mariangela Saresio 21 febbraio 2017 21:42 Rispondi
  • Bisognerebbe smettere di scrivere cose come questa su argomenti di importanza estrema perché il pubblico è facilmente impressionabile. In Italia abbiamo strutture che vigilano su prodotti come questi, proviamo
    A fidarci! Anche nelle verdure ci sono sostanza cancerogene quindi?

    Giada Pirazzini Giada Pirazzini 21 febbraio 2017 21:50 Rispondi
  • Il latte in polvere fa male…il latte di mucca fa male (idiozia!)….ma le mamme che non possono allattare…cosa faranno?

    Ombretta Rizzi Ombretta Rizzi 21 febbraio 2017 21:53 Rispondi
  • Benedetto

    Monica Vellone Monica Vellone 21 febbraio 2017 22:39 Rispondi
  • Giulio Ippolito

    Alessandra Ippolito Alessandra Ippolito 21 febbraio 2017 22:51 Rispondi
  • Bene..ed io che ho finito il latte a soli 3 mesi e mio figlio a 5 mesi, cosa dovrei fare??? Ma veramente!

    Taran Simona Taran Simona 21 febbraio 2017 23:12 Rispondi
  • Siete tutti dei quaqqaracca

    Arcodia Daniela Arcodia Daniela 21 febbraio 2017 23:17 Rispondi
  • Condivido

    Ersilia Damiano Ersilia Damiano 21 febbraio 2017 23:36 Rispondi
  • Salve mamme mi rivolgo a chi acquista i prodotti Plasmon, se a voi non dovesse servire lo scontrino, me lo vorreste inviare in privato?
    Grazie in anticipo

    Florentina Irimescu Florentina Irimescu 22 febbraio 2017 1:52 Rispondi
  • Che palle! Facciamo morire i nostri figli di fame e noi di senso di colpa per non avere il latte materno!!!!
    Noi mamme che non abbiamo latte non ci siamo arrese, come scritto in qualche commento sopra, di qualcuna poco sensibile nei riguardi di un argomento tanto sensibile.
    Vi state vantando di una fortuna che avete di fronte a donne che hanno pianto disperate per non poter dare il proprio latte a un figlio, magari nato anche prematuro. Poi verrò a farmi quattro risate anch’io nel momento in cui, per una qualche ragione, non vi uscirà più il siero di lunga vita!!!!!

    Anto Emme Anto Emme 22 febbraio 2017 7:43 Rispondi
  • Perché non la smettete di terrorizzare le mamme che non possono allattare?

    Savi Vi Vi Savi Vi Vi 22 febbraio 2017 9:44 Rispondi
  • Si possono sapere tutte e 10 le marche?

    Marika Alvino Marika Alvino 22 febbraio 2017 11:02 Rispondi
  • Latte vaccino, ovino, carne, formaggio, verdura…l’aria che respiriamo nella mia bella Milano…ma basta!!! Mettiamoli sotto una campana di vetro allora!!!

    Michela Bollini Michela Bollini 22 febbraio 2017 14:03 Rispondi
  • Quindi sto uccidendo mia figlia? Io non ci credo a ste cose mi spiace

    Chiara Lanza Chiara Lanza 22 febbraio 2017 15:02 Rispondi
  • Io uso Mellin 1 mi devo preoccupare?

    Giuseppina Corrado Zitarosa Giuseppina Corrado Zitarosa 23 febbraio 2017 18:57 Rispondi
  • Dove si può trovare la lista delle Marche di latte che contengono questi componenti? Grazie

    Francesca.lobriglio92@gmail.com' Francesca 22 giugno 2017 16:20 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *