Johnson’s Baby e il risarcimento causa cancro

Scritto da
Johnson & Johnson cancro

Da noi è ancora molto diffuso, sebbene si sappia che non faccia benissimo. Stiamo parlando del borotalco e che all’azienda Johnson&Johnson è costato, almeno per ora, ben 72 mila dollari.

Il talco, utilizzato sovente durante il cambio del pannolino, secondo l’accusa mossa alla J&J avrebbe causato un cancro ovarico a una donna statunitense. Nel dettaglio, si tratta della signora Jackie Fox, a cui fu diagnosticato un cancro ovarico e che ha perso la vita l’anno scorso a causa del suo male. La donna, secondo quanto da lei stesso sostenuto, aveva fatto utilizzo di due prodotti dell’azienda J&J, il Baby Powder (talco) e lo Shower to Shower. A essere pesantemente indiziato di aver causato il tumore, però, è il talco.

Infatti, secondo alcune ricerche era stato scoperto, a cavallo degli anni ’70, che nella polvere di talco erano presenti filamenti di amianto. Ora, naturalmente, queste dovrebbero essere state tutte eliminate, ma pare che le particelle di talco possano comunque raggiungere le ovaie e causare infiammazioni e complicazioni.

Ma perché citare in causa la J&J? L’azienda è stata incriminata per aver omesso di segnalare sulle confezioni nel modo idoneo che il talco poteva avere potenziali effetti dannosi per chi ne facesse uso. Così, nell’udienza tenutasi in un tribunale di St. Louis, nello stato del Missouri, il giudice Krista Smith ha dato ragione alla famiglia della donna morta, ritenendo che la J&J avesse agito in malafede. La sentenza è chiara, l’azienda è stata obbligata a corrispondere alla famiglia della vittima la bellezza di 72 mila dollari.

Ovviamente i legali della Johnson&Johnson promettono battaglia appellandosi al fatto che non vi siano legami effettivi tra l’insorgenza del tumore alle ovaie con l’utilizzo del talco. Forse mancano gli studi, forse dovrà essere provato e i giudici accetteranno il ricorso, forse è vero che nel caso della signora Fox sono entrati in concorso diversi fattori scatenanti, quel che è certo è che oggi, molte ostetriche e molti pediatri sconsigliano l’uso del talco in quanto ostruisce i pori e viene inalato con grande facilità.

 

Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *