Residui di gas cancerogeno nei biberon italiani: neonati a rischio

Scritto da
gas cancerogeno biberon italiani neonati a rischio

Secondo l’inchiesta “Biberon a tutto gas” realizzata da Emanuele Bellano per Report, e andata in onda il 3 aprile su Rai3, i biberon in dotazione presso le strutture ospedaliere italiane conterrebbero residui di ossido di etilene, un gas estremamente dannoso, già dichiarato cancerogeno dall’OMS e vietato in Europa dal 2007.

Residui di ossido di etilene, biberon italiani sotto inchiesta

Già da qualche tempo il Ministero della Salute ne aveva sconsigliato l’utilizzo se non in casi eccezionali ma il fatto non è stato comunicato alle Asl italiane che hanno proseguito a offrire ai bebè questi oggetti contaminati, mettendo così a repentaglio la salute di oltre 500 mila neonati. Il gas in questione infatti sarebbe impiegato per sterilizzare i biberon destinati ai più piccini, che in tal modo entrerebbero direttamente in contatto con la sostanza cancerogena. L’ossido di etilene tra l’altro sarebbe spesso utilizzato anche come disinfettante per tettarelle e altri presidi medici messi in commercio in tutte le farmacie italiane e venduti come sterili e monouso, quindi sicuri.

Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo

Commenti

  • Che vergogna…Pur di guadagnare non si pensa neppure ai neonati. Che schifo.

    Eleonora Rossi Eleonora Rossi 4 aprile 2017 18:54 Rispondi
  • Forse questo articolo andrebbe un attimo chiarito. Prima di abboccare a tutto

    Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 4 aprile 2017 19:00 Rispondi
    • Ma guarda ho fatto delle ricerche e ti assicuro che in tv il programma è stato fatto e quindi la denuncia anche. L’articolo ed il programma in tv,parlano dei biberon che usano in ospedale…. Ma io ti assicuro che da alcune ricerche ho trovato scritto che i biberon in plastica sono tossici e che consigliano di non mettere latte caldo o sterilizzarli a vapore perché con il calore emettono la sostanza tossica. Poi ho trovato un piccolo elenco di campioni analizzati in laboratorio su alcune marche che dovrebbero essere sicure. E questa ricerca l’ho fatta sui biberon che si trovano in commercio …. Infine ci consigliano di usare solo quelli in vetro.

      Eleonora Rossi Eleonora Rossi 5 aprile 2017 0:39 Rispondi
    • Ottimo considerando che quelli in vetro sono poco reperibili. La plastica va per la maggiore. L’importante è la scelta del ptodotto

      Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 5 aprile 2017 0:41 Rispondi
    • Sinceramente non so cosa dire siamo bombardati a livello psicologico ogni santo giorno sul fatto che tutto ciò che ci circonda è tossico… Soprattutto per quanto riguarda i prodotti per neonati.

      Eleonora Rossi Eleonora Rossi 5 aprile 2017 0:42 Rispondi
    • Ormai… cosa c’è di non tossico?????

      Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 5 aprile 2017 0:43 Rispondi
    • Si è vero… Bisogna stare attente a tutto.. il problema è che così si vive male…

      Eleonora Rossi Eleonora Rossi 5 aprile 2017 1:00 Rispondi
  • Bastardi!!!!!!

    Laura D Laura D'auria 4 aprile 2017 19:09 Rispondi
  • Stronziiiiii ma almeno dire che marca di biberon sono dannosi !!!

    Margherita Caramia Margherita Caramia 4 aprile 2017 20:06 Rispondi
    • Quelli in dotazione nelle strutture ospedaliere…

      Sara Mombelli Sara Mombelli 4 aprile 2017 20:18 Rispondi
    • Non e’ la marca…e’ quello che viene utilizzato per la sterilizzazione…il problema!

      Sara Mombelli Sara Mombelli 4 aprile 2017 20:19 Rispondi
    • Come si faaaaaa io ho una bimba di 5 mesi e sapere qst cose non è proprio bello ..Anzi bruttissimo vabbè va

      Margherita Caramia Margherita Caramia 4 aprile 2017 23:39 Rispondi
  • Anche quelli non monouso?

    Fabi Mnpls Fabi Mnpls 4 aprile 2017 20:14 Rispondi
  • Ma vergognatevi tutti! Avranno dei figli anche chi permette queste cose! Che schifo!

    Patrizia Cavallini Patrizia Cavallini 5 aprile 2017 8:59 Rispondi
  • Cmq è plastica se si vuole stare tranquille si compra di vetrooo!

    Giusy Santoro Giusy Santoro 5 aprile 2017 10:04 Rispondi
  • Non finisco di leggere minchiate

    Elisabetta Vincenzo Piu Strino Elisabetta Vincenzo Piu Strino 5 aprile 2017 11:53 Rispondi
  • Angela Crocetta

    Linda Lix Linda Lix 5 aprile 2017 16:30 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *