Esami del primo trimestre: ecografia del primo trimestre

Scritto da
staff@maternita.it'

Quando si è in dolce attesa è necessario sottoporsi agli esami di routine per valutare la salute del feto. Gli esami da effettuare vengono prescritti dal medico e sono suddivisi per trimestre, nel primo trimestre alla futura mamma, oltre agli esami del sangue e delle urine, sarà consigliata un’ecografia.
L’ecografia del primo trimestre e un esame veloce e indolore ma molto atteso dalla coppia. Attraverso una sonda ad ultrasuoni è possibile guardare il feto ed effettuare una serie di valutazioni. Questa prima ecografia oltre a confermare ai futuri genitori la gravidanza fornisce molte informazione utili a determinare il numero di embrioni, ricerca cause di eventuali emorragie o altri rischi legati ad anomalie cromosomiche (la più nota è la trisomia 21 o Sindrome di Down), può determinare la presenza di un contraccettivo come la spirale (IUD), che può essere rimasto anche dopo il concepimento. Attraverso l’ecografia del primo trimestre si può anche stabilire con certezza la gravidanza, capire se è singola o multipla, valutare l’età gestazionale.

Nel primo periodo del trimestre l’ecografia viene spesso eseguita per via transvaginale, la sonda viene inserita in vagina e le immagini del piccolo visualizzate sul monitor, l’esame non è doloroso risulta solo un po’ fastidioso per la mamma. L’ecografia può anche essere eseguita esternamente per via addominale, e la scansione inizia solo dopo aver applicato del gel conduttore di onde a ultrasuoni sulla pancia della futura mamma. In entrambi i casi è sempre indolore e poco fastidiosa, e risulta molto importante grazie alle varie informazioni che dà sulla salute del feto.
L’ecografia del primo trimestre si può fare già dalla quinta settimana, per evidenziare il sacco gestazionale e sentire il battito cardiaco, non preoccupatevi se però non sentite ancora battito spesso occorre aspettare qualche settimana in più.
L’ecografia del primo trimestre è un esame molto sicuro e viene praticato oramai da molti anni, alcuni medici dispongono solo quelle di routine a differenza di altri che sono più propensi ad effettuarne ogni mese.

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
Categorie dell'articolo:
Esami del primo trimestre

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *