Elimination Communication: niente pannolino!

Scritto da

Si chiama EC, Elimination Communication ed è una pratica che sta iniziando a diffondersi anche in Italia. Se non siete dei genitori super liberi da impegni di sorta e non avete una pazienza degna di Osho non continuate a leggere. Diversamente ecco cos’è l’Elimination Communication. In pratica questa teoria sostiene che sebbene i bambini acquisiscano il controllo degli sfinteri tra i 18 e i 24 mesi, è tuttavia possibile, badando ai loro segnali, evitare l’utilizzo dei pannolini. Ecco, non si tratta di fantascienza, ma del frutto di studi e ricerche.

Come funziona il controllo degli sfinteri

Per capire come si applica questa teoria alla realtà, bisogna prima di tutto capire come funziona il controllo degli sfinteri nei bambini. Gli sfinteri sono muscoli ad anello che si trovano attorno agli orifizi, contraendoli si chiude l’orifizio, rilassandoli si apre. Ma non sono gli unici muscoli coinvolti nell’evacuazione o nella minzione. Per quanto riguarda la “cacca”, questa viene espulsa attraverso il rilassamento dello sfintere anale, quello esterno è un muscolo volontario, e il rilassamento del muscolo pubo rettale. In questa operazione poi si contraggono i muscoli addominali per facilitare l’espulsione.

Come applicare la teoria dell’Elimination Communication

Se si decide di provare questa pratica si deve avere tempo da dedicare al bambino e tanta pazienza: infatti il lavoro maggiore spetta ai genitori. In pratica bisogna osservare attentamente il proprio bambino e coglierne tempestivamente i segnali. Secondo gli studi il pianto per la minzione sarebbe differente da quello per la defecazione. Ecco perché occorre tempo da trascorrere col bambino e tanta, ma davvero tanta pazienza. Si dovrebbe iniziare dalla nascita, ma comunque anche successivamente è possibile applicare questo metodo.

Ma ne siamo davvero sicuri?

La domanda nasce spontanea: ma ne siamo davvero sicuri? Per carità, teoria davvero affascinante e senza contare quanti soldi risparmiati e che favore si fa all’ambiente, ma l’Elimination Communication non è per tutti, non inteso nel senso dei bambini, ma dei genitori. Difficile per chi lavora e porta i bambini al nido, anzi, impossibile. E poi davvero si tratta della scelta migliore? Il dubbio che si stia cercando di emancipare troppo rapidamente, forse forzandoli, questi nostri figli è lecito.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Salute del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *