Cosa si può fare per migliorare la fertilità?

Scritto da
staff@maternita.it'

Esistono numerosi rimedi naturali e piccoli accorgimenti da adottare nella vita di tutti i giorni per poter migliorare la fertilità di una coppia che cerca di avere di un bambino.
E’ necessario modificare alcuni stili di vita che, dannosi di per sè, si rivelano molto controproducenti per la fertilità.
Bisognerebbe smettere di fumare, il fumo infatti diminuisce sia la fertilità femminile, accelerando anche l’invecchiamento degli ovuli, sia quella maschile aumentando il rischio di impotenza e riducendo significativamente il numero degli spermatozoi.
Un’altro fattore di rischio è costituito dall’alcol, questa sostanza influisce negativamente sull’ovulazione e sulla produzione di sperma.
Nelle persone che fanno uso di droghe si registrano problemi di ovulazione e di riduzione degli spermatozoi unita ad un incremento di quelli anomali.
Quando programmate di avere un bimbo informate il vostro medico sui medicinali che state assumendo in modo da non correre rischi.

L’attività fisica che è fondamentale per mantenere il proprio organismo in salute e si rivela importante anche per aumentare le possibilità di concepimento.  Il movimento inoltre aiuta a tenere sotto controllo il peso corporeo che non deve aumentare eccessivamente, è noto infatti che le donne in sovrappeso hanno cicli irregolari, rendendo così più difficile controllare costantemente la propria fertilità e il periodo di ovulazione. Allo stesso tempo è opportuno evitare un calo vistoso del peso corporeo in quanto la mancanza di massa grassa sufficiente inibisce l’ovulazione.

La coppia deve inoltre ricordarsi di tenere basso il livello di stress. L’assenza di serenità potrebbe ridurre la fertilità della donna e la qualità, oltre che la quantità, di spermatozoi, provocando anche un calo del desiderio maschile.
Un altro piccolo accorgimento che incentiva la fertilità è sicuramente un’adeguata esposizione solare: il sole è fondamentale per l’assorbimento della vitamina D, elemento essenziale per l’incremento del progesterone e degli estrogeni, ormoni femminili deputati al controllo della regolarità del ciclo. A ciò si aggiunga che la vitamina D aumenta la produzione di spermatozoi.

Notoriamente vi sono degli alimenti che favoriscono la fertilità e che andrebbero assunti regolarmente: i latticini che agevolano il funzionamento delle ovaie, i cavolini di Bruxelles che contengono l’acido folico (fondamentale per lo sviluppo del feto), il pesce che grazie all’omega 3 riduce il rischio di un aborto spontaneo e, per l’aumento della fertilità maschile, frutta e verdura di colore arancione come le carote.
Avere rapporti sessuali frequenti, soprattutto durante l’ovulazione, è fondamentale in quanto aumenta la probabilità di concepimento inoltre la frequenza dei rapporti aiuta a mantenere in buona salute la qualità degli spermatozoi.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Concepimento

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *