Con che velocità aumentare di peso in gravidanza?

Scritto da
staff@maternita.it'

La gravidanza viene spesso paragonata ad una maratona: un esercizio per il quale ci vuole disciplina e tanta tanta costanza. Il nostro corpo è capace di cose incredibili, ma ha bisogno di tempo per abituarsi ed adattarsi ai cambiamenti; così come l’atleta si allenerà poco per volta sino ad arrivare a correre 40 km e più, la futura mamma dovrà impegnarsi ad ascoltare il proprio corpo e tenere sotto controllo la sua crescita di peso così che avvenga in maniera costante e graduale.

Lasciamo gli sbalzi all’umore e seguiamo un’alimentazione sana e varia per tutto il periodo della gravidanza, in questo modo assicureremo sempre al nostro bambino il miglior livello nutritivo e a livello fisico la nostra schiena e i nostri muscoli avranno tempo per abituarsi al nuovo peso da sostenere e la nostra pelle si dilaterà, diminuendo il rischio di brutte smagliature.
Anche a livello di peso, i tre trimestri della gravidanza hanno peculiarità ben specifiche. Nei primissimi mesi molte donne non aumentano o anzi addirittura diminuiscono se soffrono in maniera marcata di nausee e vomito; per tutte l’obiettivo è di aumentare al massimo di 2 kg nelle prime 12 settimane, una variazione lieve, perché il feto è ancora piccolo piccolo arrivando a misurare al massimo quanto un limone. E chi ben comincia è a metà dell’opera: solitamente per le donne che si attengono ad un aumento esiguo nel primo trimestre, è più facile continuare ad ingrassare nei limiti anche nei periodi successivi.

Quarto, quinto, sesto mese: le cose cambiano e il bambino inizia a crescere sensibilmente in lunghezza e in peso (ora è grande quanto un melone!), anche la nostra pancia si dilata e così è normale preventivare un aumento corporeo tra i 5 e i 7 kg. Attenzione però! Ricordiamoci sempre la costanza: non ha senso aumentare tre chili in una settimana e seguire un regime punitivo in quelle successive; non solo può nuocere al bambino, non è affatto salutare neanche per voi!
Nell’ultimo trimestre, il traguardo si avvicina, il bambino continua a crescere ed irrobustirsi mentre il peso della mamma dovrebbe aumentare in maniera più rallentata: in questo periodo è bene calcolare 0,5 kg a settimana.
Naturalmente ogni donna è diversa e ogni gravidanza ha il suo corso, quindi è bene seguire i consigli del proprio ginecologo, tenendo ben presente che un aumento di peso controllato è in primo luogo una questione di salute nostra e di nostro figlio (oltre che estetica).
Un piccolo consiglio: incredibile ma vero, la bilancia è un’amica! Affrontiamola senza drammi né ansie, tenendoci controllate una volta a settimana e al primo attacco di fame nervosa o voglia improvvisa di cibo spazzatura ricordiamoci che è lì per accompagnarci all’obbiettivo della nostra lunga maratona…

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
Categorie dell'articolo:
Alimentazione

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *