Come scegliere la baby sitter giusta

Scritto da

Per qualsiasi mamma non esiste persona al mondo adatta a prendersi cura del proprio bambino all’infuori di sé. Eppure potrebbe capitare che per esigenze lavorative o organizzative, si renda necessario assumere una tata. Vediamo di seguito quali regole seguire per scegliere la baby sitter giusta, avendo la certezza che si tratti di una persona capace e competente.

Come scegliere la baby sitter giusta?

Scegliere una persona che ha il compito di diventare un punto di riferimento alternativo ai genitori, non è affatto semplice. Tuttavia un buon metodo per effettuare la ricerca della baby sitter potrebbe essere quello di affidarsi al passaparola. Se, infatti, amici, parenti o conoscenti vi segnalano una persona con cui hanno avuto un’esperienza diretta, vi sentirete sufficientemente rassicurate e pronte ad affidare alla tata indicata il vostro bambino. In questo modo, oltre ad avvantaggiarvi dell’esperienza altrui, potrete fare tutte le domande che volete sulle caratteristiche dell’aspirante tata a persone che la conoscono personalmente e di cui vi fidate.

Un’alternativa al metodo del passaparola è quello di ricorrere ad un’agenzia ad hoc, che vi fornirà una serie di informazioni dettagliate su ciascuna candidata, in modo tale che potrete selezionare quella che vi sembra più adatta alle vostre specifiche esigenze.

Il colloquio conoscitivo per scegliere la baby sitter giusta

Dopo aver individuato la persona che fa al caso vostro, tramite passaparola o agenzia, è necessario fissare un colloquio conoscitivo. Ricordatevi che è importante che la baby-sitter non sia una persona che si sia improvvisata, ma che abbia delle referenze. Aver cumulato diversi anni di esperienza con i bambini le avrà consentito, infatti, di sviluppare la capacità di allevarli e di gestirli nel migliore dei modi. Oltre alle competenze, tuttavia, è anche importante che con l’aspirante tata nasca un’intesa a pelle: un buon affiatamento tra di voi, infatti, sarà percepito positivamente dal bambino.

E infine un’ultima raccomandazione: se notate che tra la baby sitter e il vostro piccolo sia nato un buon feeling, siatene soddisfatte e mettete da parte qualsiasi sentimento di gelosia!

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Mamme e lavoro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *