Come preparare omogeneizzati fatti in casa?

Scritto da

Tra i 4 ed i 6 mesi di età del piccolo, è tempo di affrontare una fase importante e delicata per la crescita: lo svezzamento, e con esso il desiderio di tutte le mamme di essere all’altezza della situazione, ad esempio preparando omogeneizzati fatti in casa.

Lo svezzamento è un momento speciale durante il quale il bambino scopre per la prima volta sapori nuovi ed inizia ad entrare, almeno con le papille gustative, nel mondo dei grandi.

Seppur controllati e sicuri, gli omogeneizzati in commercio, il principale alimento suggerito nelle prime fasi dello svezzamento, sono a tutti gli effetti dei piatti pronti, spesso dal sapore omologato, poco fresco e stimolante.

Una riflessione che, se unita al desiderio di controllo desiderato dalle mamme sugli ingredienti e sul cibo somministrato ai propri bambini, divide l’opinione pubblica sulla correttezza di svezzare i piccoli a suon di omogeneizzati industriali.

E se vi dicessimo che preparare degli omogeneizzati fatti in casa è facile, economico e non richiede grandi macchinari?

Una pentola per cuocere a vapore, un mixer per frullare, dei barattolini per contenere il frutto del vostro lavoro: ecco tutto.

Per realizzare degli omogeneizzati home made a base di verdure, il punto di partenza è il brodo vegetale. Preparatene una buona quantità con verdure di stagione e ben digeribili: congelate il brodo e frullate le verdure lessate, per poi congelare anche quelle. In un solo gesto avrete due ottimi piatti fatti in casa, pronti per una deliziosa cena dei vostri bimbi.

Per realizzare, invece, omogeneizzati fatti in casa a base di carne, eliminate eventuali parti grasse, cuocete la carne al vapore e poi frullatela, ammorbidendola con del brodo vegetale, senza aggiungere sale. In pochi minuti avrete un’ottima base, perfetta da servire da sola o da unire a farine o pastina a seconda dell’età del bebè.

Non possedete alcuni di questi strumenti? Nessuna paura, potete ancora sbizzarrirvi nella creazione di omogeneizzati fatti in casa alla frutta. Come insegnano le nonne, grattugiate una mela o schiacciate, con la forchetta, una banana, ed il gioco è fatto. Ecco come rimpiazzare a suon di semplicità e naturalezza, i comodi, ma discussi, omogeneizzati in commercio.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Svezzamento

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *