Come funziona un asilo nido aziendale?

Scritto da
asilo aziendale come funziona

L’asilo nido aziendale è un asilo che si trova all’interno di una data struttura aziendale che permette alle mamme e ai papà di lavorare tranquillamente conciliando in maniera ottimale l’orario di lavoro con la famiglia.

Asilo nido aziendale: sogno o realtà?

Gli asili di questo tipo accolgono i bambini dal compimento del terzo mese fino ai tre anni d’età. I genitori possono lavorare serenamente e l’azienda ci guadagna nella qualità della produzione. Le varie attività che si svolgono all’interno dell’asilo e gli orari vengono stabiliti non solo in base alle necessità dell’azienda ma anche in merito ai bisogni dei genitori. Spesso gli orari sono molto flessibili per garantire a tutti un servizio adeguato alle proprie aspettative.

Come aprire un asilo nido aziendale

Le ditte che desiderano aprire un asilo aziendale devono prima analizzare a fondo le esigenze del personale che lavora presso la struttura. È possibile appoggiarsi a un nido esterno già aperto se i dipendenti con figli piccoli sono pochi oppure aprirne uno proprio quando i bambini da accogliere sono molti. Esistono anche asili aziendali in franchising che mettono a disposizione non solo il loro nome ma anche assicurazioni, consulenti, formazione del personale e attrezzature idonee.

Asilo nido aziendale in tutta sicurezza

Per aprire un asilo all’interno dell’azienda è indispensabile che ci sia uno spazio idoneo per accogliere bambini in tutta sicurezza. È necessario inoltre venga stilato un programma educativo da abbinare a momenti ludici. L’asilo deve effettuare il servizio mensa e deve necessariamente avere uno spazio attrezzato per il riposino pomeridiano dei bambini oltre che ai servizi igienici.

L’asilo dovrà essere gestito da personale qualificato dotato delle specifiche competenze certificate da un titolo di studio adeguato come la laurea in pedagogia o in scienze della formazione primaria. Prima di aprire un asilo aziendale bisogna tenere in conto anche l’assunzione di personale ausiliario come il personale di cucina e addetti alle pulizie. 

Categorie dell'articolo:
Educazione/psicologia

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *