Avvelenamento bambini: cosa fare nei primi 5 minuti

Scritto da
info@maternita.it'

Quando un bambino ha un incidente, i primi 5 minuti sono essenziali per far fronte all’emergenza. “A Scuola di Salute”, la rivista online del Bambin Gesù ha presentato le regole da seguire, nei primi minuti e non solo, in caso di incidenti gravi (ustione, avvelenamento, etc).

Le vedremo insieme in una serie di articoli.

Avvelenamento bambini: cosa fare nei primi 5 minuti

Parlando di avvelenamento viene subito in mente il veleno. Per i bambini veleno può essere un qualsiasi detersivo o sostanza tossica con cui il loro organismo entra in contatto per inalazione (gas e sostanze tossiche), ingestione (detersivi o farmaci, piante…) o contatto con le mucose.

In caso di avvelenamento, la cosa da fare nei primi 5 minuti è non perdere la calma: servirà tutta la tua lucidità per rispondere alle domande degli operatori.

Contatta il Centro AntiVeleni della tua regione. Per sicurezza, anche se non ti servirà mai, salva il numero sul tuo cellulare. Nelle emergenze è sempre bene non perdere secondi preziosi. Il numero dell’Ospedale Bambin Gesù è +39 0668593726.

Chiaramente, se il bambino sta molto male o la sostanza è altamente tossica contatta subito il 118.

A questo punto sarà importante rispondere alle domande che ci verranno poste e spiegare bene all’operatore quali sono le condizioni del bambino.

Le domande suggerite dalla rivista “A Scuola di Salute” sono:

  • È sveglio o privo di conoscenza?
  • Respira bene o con difficoltà?
  • Di che colore è la cute?
  • Ha altri sintomi?

Dire poi la modalità di contatto con la sostanza nociva. A questo punto saranno richieste altre informazioni che dovrai dare agli operatori: dovrai dire se si è trattato di ingestione, inalazione o contatto ed eventualmente nome, composizione, concentrazione e quantità della sostanza assunta e i sintomi che presenta il bambino (gonfiori, arrossamenti, irritazioni…)

 Il Centro AntiVeleni a questo punto valuterà, in base alla sostanza e agli effetti collaterali le indicazioni da dare.

Se la sostanza non sarà pericolosa per il bambino allora non saranno richiesti accertamenti. Altrimenti sarai indirizzata verso il 118. Ricorda di portare con te un campione del prodotto ingerito dal bambino.

Avvelenamento bambini: cosa non fare

  • In caso di ingestione: non somministrare né cibi né bevande al bambino e non indurre il vomito.
  • In caso di inalazione: poiché potrebbe essere presente del gas, non accendere fiamme e non usare elettricità (luci, campanelli, etc).
  • In caso di contatto con le mucose: non usare prodotti diversi dall’acqua per detergere la parte interessata.

 

avvelenamento bambini cosa fare?

Categorie dell'articolo:
Salute del bambino