Una nuova famiglia per Anna, la bimba trovata nella Culla per la Vita di Genova

Scritto da
una-nuova-famiglia-per-anna-la-bimba-trovata-nella-culla-per-la-vita-di-genova
silvia.migl@peppereppe.com'

Anna, la neonata abbandonata in una culla all’ospedale Villa Scassi di Genova, ha trovato una nuova famiglia che presto la accoglierà.



Una nuova famiglia per Anna

Una bambina neonata è stata trovata poche settimane fa all’ospedale Villa Scassi di Genova in una culla, lasciata lì da genitori che probabilmente non potevano prendersi cura di lei.

Ma questo inizio tragico ha presto trovato una giusta soluzione: per la bimba, che è stata chiamata Anna, è stata subito individuata una famiglia pronta a prenderla con sé e occuparsi con amore lei.

Il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, si è dichiarato subito rassicurato per la bella notizia, congratulandosi con i nuovi genitori affidatari. “Un pensiero”, commenta infine Toti, “va anche alla mamma naturale che ha dovuto senza dubbio prendere una decisione sofferta e difficile”.

Da circa un mese erano i medici e gli infermieri del Villa Scassi a occuparsi della piccola Anna in attesa dell’individuazione della famiglia, ma presto anche loro dovranno salutare questa bimba a cui si sono già affezionati per consegnarla nelle mani amorevoli di chi ha scelto di accoglierla per la vita.

Il video della settimana

Un anno di affido e poi l’adozione

La piccola Anna non ha più nulla da temere. Entro poche settimane si concluderà la procedura burocratica prevista dal tribunale per l’adozione e la neonata si troverà tra le braccia della nuova mamma e del nuovo papà.

L’iter vuole che la bimba sia data in affido temporaneo per un anno, come periodo di prova, per poi passare all’adozione vera e propria, il tutto sotto il vigile accompagnamento degli assistenti sociali.

Per fortuna questa triste vicenda ha trovato in breve tempo un lieto fine, nella speranza che questa famiglia possa essere quella definitiva, in modo che la piccola non debba subire altri sconvolgimenti in un’età così delicata. Non possiamo che fare i migliori auguri ad Anna e a questi nuovi e coraggiosi i genitori.

Categorie dell'articolo:
News e Gossip